Palazzo Sansevero. Dove  l’atmosfera antica si legge nell’aria e la vita ondeggia sulle orme del principe Raimondo, l’aristocratico inventore dall’anima illuminata.  Qui farà tappa domani, sabato 22 dicembre,  l’associazione TempoLibero guidata da Clorinda Irace per il progetto L’Arte e la Città, dedicato all’iniziativa  Andar per palazzi. Visita gratuita con appuntamento alle 10, 30 in piazza del Gesù. Cicerone d’eccezione, l’architetto Sergio Attanasio, presidente dell’associazione Palazzi napoletani.
Qui i visitatori potranno affacciarsi nelle scuderie dove Lello Esposito (foto di Nando Calabrese) ha installato il proprio atelier, popolato dall’identità napoletana, dai Pulcinella ai corni, che ha portato in tutto il mondo anche a Hollywood, con la  sua maschera, ammirata dalle star degli Oscar.
Passeggiata fino a Palazzo Filomarino, dove nel 1946 Benedetto Croce  fondò l’Istituto per  gli studi storici.  Costruzione in piperno di Ferdinando Sanfelice, con  portale barocco e scalone monumentale.  Alcuni restauri del Novecento sulla scala hanno fatto emergere due archi ogivali, resti senza dubbio d’una precedente costruzione angioina.
Sarà possibile affacciarsi pure  nel cortile di Palazzo Diomede Carafa, dove è custodita una copia della testa  di cavallo in bronzo, frammento di un monumento equestre che Donatello non completò per Alfonso V d’Aragona. L’originale è al Museo archeologico nazionale di Napoli.
Per saperne di più
www.associazionetempolibero.it
tel.3474749654