Lezioni di Storia Festival – “Noi e loro”. Partono da oggi, giovedì 13 febbraio, le prenotazioni per partecipare, gratuitamente, ai numerosi eventi della seconda edizione della rassegna che si terrà a Napoli dal 27 febbraio al primo marzo.
Quarantanove appuntamenti e quattordici eventi collaterali per la kermesse culturale che coinvolge tra i più noti storici italiani e stranieri. Il progetto, ideato e realizzato da Editori Laterza con la Regione Campania, organizzato dall’Associazione “A voce alta” e dalla Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini con la Scabec che ne cura anche la promozione e la comunicazione, si terrà al Teatro Bellini, al Mann, al Museo Madre, al Conservatorio San Pietro a Majella, all’Accademia di Belle Arti e al Liceo Vittorio Emanuele II,partner dell’iniziativa.
Andrea Giardina e Ivano Dionigi parleranno del rapporto dei greci e dei romani con i ‘barbari’, ponendosi la questione di quanto i nostri antichi antenati fossero accoglienti o razzisti.
Eva Cantarella e Elisabetta Vezzosi si soffermeranno sui conflitti tra donne e uomini, sul lavoro e in famiglia, e delle lotte per ottenere pari diritti sociali e politici.
Simona Colarizi metterà a fuoco i rapporti tra generazioni dalla prima guerra mondiale al ’68.
Alessandro Barbero attraverso Dante illustrerà i contrasti tra guelfi e ghibellini, mentre.
Alessandra Tarquini indagherà nella storia i concetti di destra e di sinistra e cercherà di spiegare se questa distinzione abbia ancora senso oggi.
Paolo Naso si concentrerà sull’identità religiosa tra cattolici e seguaci di altre confessioni nel corso del Novecento. Ma la costruzione dell’identità può avvenire anche nell’alimentazione: Massimo Montanari chiarirà come l’affascinante intreccio tra diverse culture nella storia degli spaghetti al pomodoro.
Quanto dunque gli ‘altri’ contribuiscono a definire il ‘noi’ sarà definito da Francesco Remotti. Gianni Mura e Beppe Smorto affronteranno il tema delle tribù sportive e di come a volte la propria identità si possa trovare nella maglietta di una squadra.
Avvenimenti storici, dalla distruzione di Pompei sotto la lava del Vesuvio, saranno visti dai Massimo Osanna; il viaggio di una galea veneziana fino a Istanbul, secondo Alessandro Marzo Magno, l’ odissea dei neri nell’America schiavista verrà narrata da Alessandro Portelli.
David Abulafia si confronterà con navigatori italiani, Elena Bacchin con i patrioti risorgimentali. Matteo Palumbo, Antonella Di Nocera e Bruno Roberti esploreranno Napoli vista dagli occhi di autorevoli stranieri, da Goethe a Stendhal, da Billy Wilder a Fassbinder.
Tra gli altri protagonisti, Luciano Canfora, Mascilli Migliorini, Pasquale Scialò racconterà le canzoni napoletane nei cafè-chantant. Altri protagonisti di “Noi e loro” sono Vanessa Roghi, Maurizio Viroli, Giovanni Vecchi, Carmine, Gabriella Gribaudi, Domenico Conte, Olindo De Napoli, Gennaro Carillo. Ingresso libero su prenotazione fino a esaurimento posti. Info: www.lezionidistoriafestival.it.

RISPONDI