Il sindaco di Napoli  Luigi de Magistris  ha conferito la cittadinanza onoraria al professore Paolo Grossi (foto), presidente emerito della Corte Costituzionale, quale pubblico attestato dei sentimenti di amicizia, stima, gratitudine, ammirazione e affetto della città di Napoli.
Nato a Firenze, è un eminente, insigne studioso e giurista di fama internazionale; ha ricoperto, dal 24 febbraio 2016 al 23 febbraio 2018,  l’alta carica di Presidente della Corte Costituzionale, di cui, è diventato Presidente Emerito.
Grazie al  suo prezioso insegnamento accademico si è formata una generazione di storici del diritto, quotata a livello internazionale, tra i quali  vanno menzionati Maurizio Fioravanti (storia del diritto costituzionale), Pietro Costa (Storia della filosofia del diritto), Bernardo Sordi (Storia del diritto amministrativo), Paolo Cappellini (Storia del diritto civile), Giovanni Rossi, Irene Stolzi e Federigo Bambi.
Paolo Grossi ha sempre nutrito e manifestato una profonda ammirazione per la Città di Napoli, per la sua storia, i suoi costumi, per l’enorme patrimonio artistico, culturale ed ambientale che possiede e che è conosciuto in tutto il mondo, per le sue tradizioni ed anche per le sue contraddizioni.
A Napoli, ha dedicato tre anni del suo insegnamento di docente di Storia del diritto italiano medioevale, alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa; inoltre ha continuamente espresso il suo amore per Napoli, tenendo svariate “lectio magistralis” all’Università Federico II e, proprio al Suor Orsola Benincasa, dove nel 2017 ha anche svolto la prolusione per l’inaugurazione dell’anno accademico.
Con questo atto il sindaco di Napoli ha voluto fermamente rinsaldare il legame di profondo affetto ed amicizia tra Napoli ed il Professore. Luigi de Magistris ha inteso esprimere la volontà dei napoletani di rendere  doveroso e sentito omaggio alla reciproca relazione di stima e di affetto tra la nostra Città ed il presidente emerito della Corte Costituzionale.