Le disobbedienti/ Annie, Mademoiselle Docteur che scelse di diventare spia. Alla vigilia della grande guerra

0
293

Chi è Mademoiselle Docteur la bellissima spia tedesca sul campo agli inizi del Novecento? Con “Mademoiselle Docteur. Il tramonto di un’epoca”, il primo volume di una trilogia pubblicata da Mind, Riccardo Targetti costruisce la storia di una donna di cui – spiega nelle note – non si ha certezza dell’esistenza.
La protagonista Annamarie Ilde Sophie – Anny – ha un carattere volitivo, determinato e indipendente che la porta ad entrare in collisione, fin da bambina, con le regole patriarcali che vigono in famiglia. Le risulta difficile comprendere i motivi delle differenze tra l’educazione impartita ai fratelli e quella riservata alla sorella e a lei.
Dotata di una intelligenza vivace e di intraprendenza quando il padre le comunica che il suo percorso di studi è terminato e deve dedicarsi ad apprendere le arti domestiche chiede soccorso al nonno che, imponendosi sul genero, riesce a giungere a un compromesso, frequenterà una scuola di lingue.
La scuola giusta per una ragazza assetata di nuove conoscenze e dotata di un ottimo orecchio per gli idiomi. La rottura con la propria famiglia e la fuga da casa si consumano quando scopre di essere incinta e rifiuta un matrimonio riparatore basato sull’ingannare un appetibile partito propostole dal padre.
L’autore tratteggia la figura di Anny presentando una donna libera e indipendente nel pensiero, nelle azioni e nelle relazioni, lontana dai dettami sociali della propria epoca che non si lascia guidare dal timore di infangarsi la reputazione ma opera le sue scelte in base alle proprie idee e sentimenti.
Animata da un sincero spirito patriottico arriva allo spionaggio per caso e ne rimane folgorata, lavorare per il suo Paese vivendo avventure è il massimo che la vita potesse offrirle.
Missioni rocambolesche, segreti militari, intrighi, corruzione, seduzione, lusso e pericolo sono gli ingredienti di una storia che si svolge sullo sfondo di un’Europa che si avvia alla grande guerra, un conflitto che sconvolgerà gli imperi esistenti ridisegnando i confini degli stati e gli equilibri di potere sullo scacchiere internazionale.
Raccontare di più di una storia di spionaggio sarebbe delittuoso, significherebbe svelare la trama privando chi legge del piacere della scoperta. Preferisco, perciò, soffermarmi sullo stile narrativo che è piacevolmente scorrevole e supporta il lettore e la lettrice con un’appendice storica dove sia possibile rinfrescare le conoscenze sul periodo in cui il romanzo è ambientato.
Ci sono riferimenti a fatti realmente avvenuti, a scoperte scientifiche e protagonisti della storia europea. Targetti imbastisce una trama che funziona per le vicende di due donne, la protagonista e una analista del servizio segreto tedesco, sulla cui reale esistenza non v’è dubbio, Elisabeth Schragmüller.
Nelle note, però, l’autore spiega che il soprannome di Fraülein Doktor, equivalente in lingua tedesca di Mademoiselle Docteur, in realtà riguardava lei perché una delle prime donne a laurearsi ma, come in ogni storia di spionaggio che si rispetti, c’è un mistero poiché nella sua autobiografia compare un ritratto di una donna con la chioma dal colore scuro e il volto anonimo dalla forma tondeggiante mentre, in un rapporto dei servizi di informazione italiani dello Stato Maggiore del Regio Esercito, viene descritta una “donna bionda e avvenente”.
L’autore ha costruito il suo romanzo immaginando lo sviluppo di una trama partendo da elementi veritieri cui ha aggiunto i sapienti ingredienti del romanzo.
©Riproduzione riservata
IL LIBRO
Riccardo Targetti,
Mademoiselle Docteur.
Il tramonto di un’epoca,
Mind
Pagine 237
euro 18,50

L’AUTORE

Riccardo Targetti è nato e vive a Milano. Magistrato della Procura della Repubblica, all’inizio della carriera si è occupato di processi contro la criminalità organizzata e poi di reati economici (bancarotte, falsi in bilancio, frodi fiscali, truffe in danno dello Stato). Negli anni ha scritto molti articoli giuridici ed è autore di alcune monografie di diritto penale (v. pagine pubblicazioni). Successivamente si è dedicato alla narrativa.

Le altre storie di spie tra #ledisobbedienti:

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.