Le disobbedienti/ Le incantatrici: dalla maga Circe alle attrici Marlene Dietrich e Rita Hayworth. Ecco le 33 donne che hanno sedotto il mondo

0
744

Con “Le incantatrici. 33 donne che hanno sedotto il mondo Daniela Musini conclude la trilogia, pubblicata da Piemme, dedicata a donne da scoprire, o riscoprire, raccontate con uno stile coinvolgente che incuriosisce e affabula chi legge.
Dopo “Le indomabili. 33 donne che hanno stupito il mondoe “Le magnifiche. 33 vite di donne che hanno fatto la storia d’Italia” è la volta di una nuova galleria di volti e storie tratteggiate con maestria.
L’autrice ci ha abituate/i al suo condurci in epoche, contesti e ambientazioni diverse per cogliere atmosfere, pensieri e suggestioni legate a protagoniste la cui vera storia è, per lo più, celata tra le pieghe del tempo.
Chi sono, dunque, le incantatrici? Figure femminili mitiche come la maga Circe e donne in carne e ossa dalla vita ricca di avvenimenti come Teodora di Bisanzio, la poeta Vittoria Colonna, la matematica Ada Lovelace figlia di Lord Byron, la scultrice Camille Claudel, le scrittrici Colette e Agatha Christie, la spia Mata Hari, le attrici Marlene Dietrich,  Rita Hayworth ed Elizabeth Taylor, Eva Kant la protagonista femminile del fumetto Diabolik, le cantanti Billie Holiday e Dalila e la ginnasta campionessa olimpionica Nadia Comăneci.
Cosa hanno in comune tutte loro e le altre che compongono l’affresco corale? Il carattere, la determinazione, la tenacia, il talento e la volitività. Nate, nel mondo reale o dalla penna di scrittori/trici e autrici di fumetti come nel caso delle sorelle Angela e Luciana Giussani per Diabolik ed Eva Kant, in epoche diverse, in paesi differenti e in ambienti familiari variegati hanno costruito la propria strada affrontando e superando ostacoli e difficoltà legate al loro esser donne convinte di meritare l’opportunità di scegliere un lavoro appassionante, di lanciarsi in avventure e di intraprendere carriere nonostante non fossero venute al mondo come uomini.
Ognuna delle donne presentate da Musini, in questo e nei due libri precedenti, sceglie chi essere e come vivere con la piena consapevolezza del prezzo che la società, per tale scelta, richiederà. Come, in ogni occasione, scrivo e ripeto le storie sono fonte di ispirazione, modelli positivi di riferimento a cui guardare per trarre spunti di riflessione, coraggio ed esempio.
Se qualcuno prima di noi è riuscita/o nell’impresa vuol dire che ciò che sembra impossibile è, invece, realizzabile e a ognuna/o di noi non resta che il coraggio di cimentarsi. Il talento di Musini si palesa nel colore che imprime alla pagina da cui spiccano gli oggetti, l’abbigliamento, i gesti, il linguaggio, il paesaggio e i pensieri che compongono l’affresco che va dipingendo per illustrare una storia di cui sentirsi spettatrice/ore privilegiato, le sue storie regalano un posto in prima fila – o meglio – dietro un tendaggio in cui nascosti all’occhio delle protagoniste si assiste, si ascolta e si partecipa al dipanarsi di una trama ben costruita.
L’esperienza teatrale dell’autrice traspare nella costruzione di una scenografia nella quale i personaggi si muovono occupando, con naturalezza e consumata maestria, lo spazio organizzato in ogni dettaglio. Musini non compirebbe mai l’errore di collocare un oggetto, un modo di dire, un abito o un accessorio anacronistico in una scena, ogni cosa è al suo posto per completare l’allestimento di un racconto che contiene tutti gli elementi necessari affinché chi legge possa immaginarlo con gli occhi della mente indugiando sui dettagli.
 ©Riproduzione riservata

IL LIBRO
Daniela Musini
Le incantatrici,
Piemme
Pagine 430
euro 19,90

L’AUTRICE
Nata a Roseto degli Abruzzi, vive a Città Sant’Angelo, in provincia di Pescara. È scrittrice, pianista, attrice e autrice teatrale e ha allestito in Italia e all’estero acclamati recital/concert incentrati sull’opera di Gabriele d’Annunzio e monologhi dedicati a intense figure femminili quali Eleonora Duse e Maria Callas. Da sempre appassionata di personaggi carismatici di donne, ha al suo attivo la biografia Lucrezia Borgia. Misteri, intrighi e delitti (Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri) e un saggio ebook dedicato all’universo muliebre dannunziano dal titolo I 100 piaceri di d’Annunzio. Passioni, fulgori e voluttà (Librinmente Editore). Per la sua poliedrica attività artistica e per i traguardi raggiunti le sono stati conferiti 36 premi letterari nazionali e internazionali e 16 premi alla carriera.

Della stessa autrice tra #ledisobbedienti:

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.