Creatività sonore e uno spazio per imparare, condividere e diffondere. Suono Libero Music ha appena lanciato due nuovi progetti, “SLM LAB” e “Spazio d’autore”, presentati pochi giorni fa nella nuova sede di via Aniello Falcone, nel cuore del Vomero, in occasione di un open day.
Così l’etichetta discografica e casa editrice indipendente ideata dal giornalista e musicista Nando Misuraca si fa in due, ampliando l’offerta culturale e formativa di un luogo che ha come obiettivo principale quello di garantire a artisti e scrittori un luogo gratuito e attrezzato dove presentare le proprie opere.


In questa nuova dimensione Suono Libero Music ha ampliato l’offerta al pubblico con la creazione di SLM LAB, una scuola di musica  e attività creative che si dispiegano dalla recitazione al doppiaggio, corsi per dj, speaker radiofonici, fotografia, computer music e disegno.
«Crediamo fortemente che i talenti vadano costruiti dal basso – spiega Nando Misuraca– Suono Libero Music è sempre stato un progetto solidale e per questo il Comune di Napoli, qualche anno fa, ci ha premiato come migliore startup per il quartiere Soccavo. Sono tanti i giovani che abbiamo aiutato a far emergere ma sentivo fortemente che si doveva far di più, partendo dalle fondamenta del loro sapere. Ecco perché è nata la scuola».
“Spazio d’autore” è invece un momento di incontro per la presentazione al pubblico dei talenti musicali della città e non solo. Il progetto è fresco di lancio e ha esordito con la presentazione di tre artisti e dei loro progetti discografici inediti. Il primo, in ordine di apparizione, è stato Giovanni Cigliano, apprezzato chitarrista e docente, specializzatosi sullo studio della tecnica “flamenco” e “fingerpicking”. Il musicista, nipote dello storico “chansonnier” napoletano Fausto Cigliano, ha raccontato la sua ultima uscita discografica intitolata “Lonely Man” (Novoice Records), un lavoro strumentale ma dal forte impatto evocativo ed introspettivo, eseguendo due brani in acustico.
Di tutt’altra matrice è il sound di Sesto, cantautore emergente che ha presentato “Ma ci sei tu”, fresco singolo pop che ha ottenuto un grande riscontro radiofonico, pubblicato proprio con Suono Libero Music Edizioni e contenuto nel suo primo EP, distribuito solo in versione digitale.
A chiudere l’evento è stato Mark J Evo, studente ventenne al Conservatorio di Napoli per il corso di Musica Elettronica, con una passione smodata per la musica sudamericana. Ha eseguito dal vivo “Guagliona” riadattamento in lingua napoletana di “Ella Quiere Beber” brano da 500 milioni di visualizzazioni delle star latine Anuel e Romeo Santos.
Nella pagina,  gli scatti di Maria Villani