Napoli è unica al mondo, come la voce di  Pino Daniele che non dimenticheremo mai. Lo ha detto Sandra Milo nell’edizione 2018 del Napoli Pizza Village presentando  lo spettacolo dedicato al cantautore napoletano. Affascinata dalla città, l’attrice ritorna qui lunedì 7 ottobre, alla Feltrinelli di Piazza dei Martiri alle 18, dopo l’incontro con il pubblico di Vico Equense (sabato 5 ottobre ) e   a Nocera Inferiore (Sa) ospite della libreria Ubik.
Celebre volto della televisione e del cinema italiano, tunisina di nascita, all’anagrafe Salvatrice Elena Greco, insignita, quest’anno, del Premio alla carriera al Festival di Montecarlo e al Festival di Berlino, Milo presenta 
“Il corpo e l’anima. Le mie poesie”, raccolta di versi inediti di dell’indimenticabile musa del grande regista Federico Fellini.
Con animo appassionato, in queste pagine ci conduce nel suo universo di sentimenti, desideri, dolori e rimpianti. Diciotto poesie che aprono una finestra sull’esistenza interiore di una personalità forte e significativa, capace di esprimere i sentimenti con autentica sincerità e sfrontatezza. Composizioni intense, accompagnate dalle delicate illustrazioni di Sara Rambaldi.
Passione, amore, attaccamento alla terra e malinconia emergono tra potenti suggestioni, tributi a illustri personalità come la cara amica Marina Ripa di Meana scomparsa nel 2018. Donna dai mille incanti/ chi più saprà/ sollevare il mondo/ sulla spuma della fantasia?” (Marina).
Non mancano riflessioni su temi attuali: “E sopra di noi/ sotto il cielo/ appese ai capelli/ speranze/ di ignote terre/ accoglienti” (L’emigrante).
A Sergio Mattarella è dedicata invece la lirica Sicilia isola d’amore, un tributo alla calda ed ospitale isola che diede i natali al nostro Presidente. Uno sguardo profondo dietro metafore evocative, che scuotono e meravigliano: animali, piante, suoni, odori, un mondo materico che si disvela parola dopo parola in un ipnotico gioco dei sensi: Qualche volta, di notte,/ nasce come un silenzio,/ improvviso e diverso/ un silenzio odoroso/ di altri profumi/ come di terre sospese./ E intorno a me/ leggere come piume/ si muovono arie gentili (da Gli spiriti).