Appuntamento napoletano con una band alternative rock made in Cilento, i Luce (foto) (L’unica cosa essenziale) che si esibisce alla libreria Ubik di Napoli (via Benedetto Croce,28) venerdì 15 marzo, alle 8.  Propongono al pubblico, il loro primo ep, “Bevimi”, e il singolo “Sing: La La La”, dopo l’uscita del video registrato e prodotto negli studi Goldmine Records.
“Bevimi” è il titolo dell’ep ma anche del primo brano  «perché- come spiega il gruppo- bere è l’azione più spontanea e diretta che chiunque possa fare per estinguere un’esigenza fisiologica come la sete o semplicemente per il piacere di assaporare qualcosa».
Al centro del progetto artistico, l’acqua. In una metamorfosi, traccia dopo traccia: “Bevimi” è un invito ma anche un imperativo a sentire la propria voce interiore che ci spinge a volere sempre altro; è il racconto di una presa di coscienza dell’inarrestabile cambiamento che ogni giorno viviamo.
La band stessa ha avuto diverse trasformazioni. Nasce nel 2014 come Lu.Ce & The Wigs: il loro primo obiettivo è far ballare, cantare e, soprattutto, saltare il pubblico, con i grandi classici del rock ‘n’ roll anni ’60.
La formazione attuale sviluppa il sound mediterraneo fatto di influenze hard rock, blues rock 60’s e indie rock. Una storia fatta di mutamenti e riflessioni critiche che riprende il concetto di “società liquida” di Bauman: il cambiamento è l’unica cosa permanente e  l’incertezza è l’unica certezza.
I quattro rocker, Luana Cerbone
(voce), Antonio Maiuri (chitarra), Antonio Cortazzo (basso) e Daniele Ripoli (batteria) arrivano a Napoli per la prima volta,  dopo un incredibile viaggio cominciato dal Parco Nazionale del Cilento e Valle di Diano.
Clicca il video