Un thriller femminista. Quello che Alferio Spagnuolo presenta oggi alle 18.30 alla libreria napoletana Iocisto in via Cimarosa, 20 al Vomero. Soave, innocente filastrocca di morte il titolo del libro pubblicato da Robin edizioni.  All’incontro, organizzato da Monica Florio, interverranno Valentina Capuano, Maurizio Sibilio e Maurizio Vitiello. Letture di Mariarosaria Riccio. Sarà presente l’autore.
In una Napoli caotica è ambientata la seconda avventura di Giulio Salvati e della sua squadra del commissariato di Montecalvario. Un importante architetto viene ritrovato senza vita nel suo studio, trafitto da un pugnale medioevale.
Unico indizio, la filastrocca scritta su un biglietto nascosto nella bocca del defunto: «Quattro cavalieri correan a cavallo. Sulla strada incontraron l’ombra di un viandante. Un cavaliere per gioco lo colpì ma il viandante per davvero morì. Quattro cavalieri correan a cavallo. Sulla strada incontraron l’ombra di un mendicante. Lui non per gioco colpì e il cavaliere assassino morì.»
Affiancato dall’ispettrice Nadia Morelli e dall’ispettore Gegè De Angelis, Salvati indaga perlustrando i vicoli dei Quartieri Spagnoli in cui, tra gioco d’azzardo e ricatti sessuali, appostamenti e inseguimenti, riuscirà a trovare la chiave per ricostruire il passato e l’inquietante segreto nascosto dietro la sequenza di episodi apparentemente inspiegabili.
L’autore, figlio del poeta Antonio con cui ha pubblicato nel 2006 L’ultima verità, dopo l’esordio a 4 mani nel 1987 con il romanzo Nucleo impenetrabile (Società Editrice Napoletana). Con Robin ha già pubblicato “Il mistero del giglio scarlatto” (2016), primo caso del commissario Giulio Salvati.

“Soave, innocente filastrocca di morte” di Alferio Spagnuolo
Robin Edizioni, 2018
Collana I luoghi del delitto
 euro 12.00
In foto, particolare della copertina

 

 

RISPONDI