Il grande schermo tra le pagine di un libro. Quello del regista Salvatore Piscicelli (foto) che venerdì 18 gennaio, alle 17,30, al Pan di Napoli, in via dei Mille 60, presenterà “L’imitazione della vita – Scritti di cinema 1970-2016” di Meltemi Editore.
Ne parleranno con l’autore lo storico Mario Franco, lo sceneggiatore Achille Pisanti e i registi Sandro Dionisio e Antonietta De Lillo. L’attrice Cristina Donadio leggerà alcuni brani del libro. L’evento sarà curato dall’Associazione culturale “Soup”.
Il volume – il cui titolo richiama quello di un importante film di Douglas Sirk, autore molto amato dal regista di Immacolata e Concetta – curato da Gino Frezza con una prefazione di Alberto Castellano, raccoglie gli scritti di cinema di uno dei più importanti autori e protagonisti del cinema italiano degli ultimi quattro decenni; inoltre articoli e saggi pubblicati negli anni Settanta su “L’Avanti”, sulla rivista “Cinema Sessanta” e negli ultimi anni sul suo blog.
Ne viene fuori un Piscicelli critico creativo, lungimirante e svincolato da parametri ideologici che scriveva e raccontava degli autori che più amava e maggiormente lo hanno influenzato.
Oltre a essere apprezzato cineasta, ha già firmato alcuni libri: la raccolta di racconti Baby Gang e i romanzi La neve a NapoliVita segreta di Maria Capasso e Il corpo dell’anima.