Il San Carlo a Matera oggi e domani (2 e 3 agosto). Nell’attuale capitale culturale europea (foto di Francesco Squeglia) si alza il sipario sul progetto Abitare l’opera coprodotto con la Fondazione Matera Basilicata 2019. Diviso in due parti: il prologo “I sette peccati capitalisti” con inizio alle 18 da piazza San Pietro Barisano, e Cavalleria Rusticana, inizio alle 21, in piazza San Pietro Caveoso.
Spiega Agostino Riitano, project manager supervisor Area cultura della Fondazione. «Il prologo inizierà alle 18 da piazza San Pietro Barisano. Per partecipare al corteo sarà indispensabile avere il passaporto per Matera 2019 e la prenotazione. Il corteo, composto da massimo 500 persone si muoverà verso porta pistola scendendo da via d’Addozio e fermandosi in sette punti dell’itinerario. La conclusione del prologo è prevista intorno alle 19.30. La Cavalleria rusticana, invece, inizierà alle 21. E i varchi di accesso saranno su via Bruno Buozzi, angolo piazza San Pietro Caveoso, e a Porta Pistola. Lo spettacolo, che durerà un’ora, potrà contenere massimo 1000 persone. Non ci sono posti a sedere. Anche in questo caso bisognerà avere passaporto per Matera 2019 e prenotazione».
Così una delle città più antiche d’Europa si unisce a uno dei teatri più antichi d’Europa per proporre un progetto che guarda al futuro. Matera diventa u no spazio che fa parte dello spettacolo, uno spazio in cui pubblico, attori, cittadini, si muovono insieme.
Conclude il regista Giorgio Barberio Corsetti : «L’idea di rappresentare la cavalleria rusticana è nata con il desiderio di coinvolgere i cittadini, non come figuranti, ma come parte integrante dello spettacolo interpretando i cori. Abbiamo lavorato sulle canzoni popolari, non trattandole come elementi folcloristici, ma come elementi di musica pura, creando una sorta di contrasto fra i 7 peccati capitalisti che parlano di oggi e la musica antica di questa città. Si tratta di sette quadri espositivi che raccontano alcuni dei principali mali del nostro tempo, ma riletti in versione poetica. E’ un racconto che avviene seguendo un angelo e un diavolo, due marionette giganti, mentre un gruppo di 20 attori e danzatori creano 7 quadri supportati dal coro composto da una cinquantina di cittadini materani». Tutto è pronto per un gigantesco circuito di emozioni.
Agli eventi si accede con Passaporto per Matera 2019 (link: https://www.matera-basilicata2019.it/it/ticket.html ) e prenotazione sulla  piattaforma www.materaevents.it  o presso l’Infopoint di Matera 2019.