“Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”. Arriva la quarta edizione della  “Festa e notte dei Musei 2019” sabato 18 maggio, dedicata dal Mibac alla promozione del patrimonio culturale italiano. E il Museo archeologico nazionale di Napoli  parteciperà con apertura dalle 20 alle 23 (ultimo ingresso alle 22) al costo simbolico di 1 euro, salvo le gratuità previste dalla legge:  anche dopo il tramonto, sarà possibile visitare le collezioni permanenti e le tre esposizioni temporanee in programma ( “Canova e l’antico”; “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”; “Nel Vulcano. Cai Guo-Qiang e Pompei”).
In tre turni (ore 20.30; 21.15; 22) si potrà partecipare agli appuntamenti “Dietro le quinte. Il restauro in diretta”, visitando le diverse sezioni dei laboratori del MANN; alle 21, ancora, percorso guidato all’esposizione “Corto Maltese. Un viaggio straordinario” (foto) per riscoprire, in collaborazione con Comicon, l’arte di Hugo Pratt.  Se le attività di restauro sono imprescindibili per conservare e difendere la bellezza degli antichi reperti, la magia dell’opera di Hugo Pratt riesce a coniugare il concetto di classico con il moderno linguaggio del fumetto. Prenotazione obbligatoria al numero 081/4422124.
I visitatori che parteciperanno alla Festa saranno invitati a condividere la loro esperienza sulle piattaforme social del Mann, utilizzando gli hashtag #FestadeiMusei2019 #NottedeiMusei #IMD2019 #MiBAC #museitaliani.
Domenica 19, ingresso gratuito all’Archeologico, nell’ambito della campagna ministeriale #IoVadoAlMuseo: dopo il record presenze del 12 maggio (8.372 ingressi), cittadini e turisti avranno non soltanto la possibilità di trascorrere il tempo libero al Museo, ma anche di partecipare all’OpenMann Fest.
In biglietteria, sarà venduta la card di abbonamento annuale a prezzi promo (15 euro per adulti; 13 per giovani dai 18 ai 25 anni; 30 per famiglie di due adulti over 25 anni); ogni mille visitatori sarà  regalata una tessera OpenMann. Buona fortuna  a tutti.
Per saperne di più
https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/