Gli emarginati di scena al Napoli Teatro Festival.  Giovedì 14 giugno, alle 21.30 nel cortile delle carrozze di Palazzo Reale, la compagnia Crown Theater presenta Full ‘e fools. Un progetto corale, che dà vita ad una regia collettiva, cui prendono parte tutti i suoi membri.
Lo spettacolo (testo di Paolo Romano) è un omaggio alla follia, con riferimenti alla tradizione shakespeariana. Un viaggio che indaga l’animo umano e le sue fragilità attraverso le confessioni dei  protagonisti.
In un fazzoletto di terra, sotto un ponte stradale, tra rifiuti e letti di cartone, una regina clochard, una regina vagabonda, un re homeless, un re barbone e un piccolo re folle si ritrovano in un’accoppiata vincente: il full dei fools.
I 4 personaggi, così come quattro carte francesi, che sul tavolo da gioco rivelano il loro valore, si alternano nella confessione, senza rendersi conto di essere pilotati dal mazziere.
I pensieri, che logorano l’animo, che lo lacerano, che hanno occupato con tutto il loro peso lo spazio della mente, prendono ora forma, suono, vita, dando voce come in una possessione, a reminiscenze dello spirito di Lady Macbeth, di Lavinia, di Re Lear, di Riccardo III.
Una partita a carte, in realtà mai giocata, diviene l’effetto scatenante di questa purificazione liberatoria, il pretesto per attivare una sorta di terapia di gruppo. I quattro reietti confessano un vissuto carico di grandi tragedie: straripa, così, un flusso di coscienza eruttivo.
Protagonisti: Rossella Amato, Gianluca d’Agostino (foto), Marcella Granito, Paolo Romano e il piccolo Gabriele Carlo D’Aquino.
Per saperne di più
https://www.napoliteatrofestival.it/edizione-2018/

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RISPONDI