All’Orto botanico di Napoli di via Foria gran finale per le “Fiabe di Primavera”. Due spettacoli in chiudono la 23° edizione. Sabato 8 giugno (ore 11): “Storia di un albero e di un bambino” (foto di Pino Miraglia) il nuovo lavoro di Giovanna Facciolo liberamente tratto da un racconto illustrato di Shel Silverstein e Il magico Pifferaio dai Fratelli Grimm (nella consueta formula itinerante).
La programmazione è ideata dall’Associazione I Teatrini e realizzata in collaborazione con l’Università degli Studi Federico II, la Regione Campania, il Comune di Napoli e La Scena Sensibile.
Un’attività costante e seguita da un numeroso pubblico di bambini e adulti (di cui si annuncia una ripresa già nel prossimo autunno): «Abbiamo realizzato all’Orto Botanico, spoega Luigi Marsano, 139 recite accogliendo 13.720 spettatori solo quest’anno, coinvolgendo nelle nostre attività, oltre alle iniziative dedicate alle famiglie, anche più di  250 istituti scolastici di tutta la Regione Campania. Inoltre,  80 le assunzioni tra operatori culturali, registi, drammaturghi, attori, scenografi, costumisti, grafici, tecnici specializzati per i quali si sono totalizzate più di 2000 giornate lavorative».
Un modo per parlare a ragazzi, insegnanti e genitori del legame che  tra l’uomo e la natura,  per tutelare l’equilibrio della vita e la felicità di ognuno. Una speranza per il futuro. Biglietto unico per adulti e bambini: festivi euro 8 (ore 11); info e prenotazioni tel. 0810330619 (ore 9,30 – 15,30).
Per saperne di più
www.iteatrini.it