Piazza Municipio/ Torna la Venere degli stracci, donata da Michelangelo Pistoletto. I soldi del crowdfunding destinati alle persone fragili

0
253

Un simbolo di resistenza, speranza e rinascita. La nuova Venere degli stracci di Michelangelo Pistoletto, da oggi di nuovo in piazza Municipio a Napoli. Dopo l’incendio che aveva colpito la prima installazione, l’erstate scorsa.
L’artista di Biella ha manifestato la volontà di ricostruire e donare l’opera da parte di Michelangelo Pistoletto confermando il profondo legame con la città e sottolinenado la volontà di promuovere l’arte come strumento educativo, forza propulsiva di trasformazione sociale, soprattutto nei contesti fragili.
Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il sindaco del Comune di Napoli, Gaetano Manfredi, l’artista Michelangelo Pistoletto, il consigliere del Sindaco e curatore di Napoli Contemporanea, Vincenzo Trione e il vicepresidente di Altra Napoli EF, Antonio Roberto Lucidi.
Dopo il rogo, l’Altra Napoli aveva lanciato una campagna di crowdfunding – Ricostruiamola! – che il Comune ha accolto con favore e che ha ricevuto il sostegno da parte di tanti cittadini. Tuttavia, dopo la decisione dell’artista, i fondi ricavati dalla campagna di crowdfunding, sono stati destinati a due associazioni con finalità sociali presenti sul territorio: l’associazione “La Scintilla”, che opera per la tutela, l’accompagnamento, la socializzazione e la serena autonomia delle persone affette da disabilità intellettiva e la Cooperativa Sociale “Lazzarelle”, impegnata nel recupero, attraverso il reinserimento in qualificati progetti di lavoro, delle donne afflitte dal regime di detenzione che vogliono essere protagoniste attive del loro cambiamento.
L’opera sarà esposta in Piazza Municipio per tre mesi, poi troverà la sua definitiva collocazione. Al momento sono in corso le verifiche tecniche nella Chiesa di S. Pietro ad Aram, luogo di grande valore storico alle porte di Napoli che potrebbe trovare ulteriore valorizzazione attraverso quest’apertura al contemporaneo.
Conclude Pistoletto: «Sono felice che la ricostruzione della Venere degli stracci in Piazza Municipio porti cura, beneficio e salvezza a tante persone che ne hanno bisogno. Che gli stracci della Venere si trasformino nel denaro necessario a realizzare le iniziative di recupero, rigenerazione e reinserimento intraprese».

Qui sopra, la Venere rinata. In copertina, con il suo autore, Michelangelo Pistoletto



Piazza Municipio/The Venus of rags, donated by Michelangelo Pistoletto, is back. Crowdfunding money destined for frail people

A symbol of resistance, hope, and rebirth. Michelangelo Pistoletto’s new Venus of rags is now back in Piazza Municipio in Naples after a fire hit the first installation last summer.
The Biella-based artist expressed his willingness to rebuild and donate the work, confirming his deep connection with the city and emphasizing his desire to promote art as an educational tool, a driving force for social transformation, especially in fragile contexts.
The opening ceremony was attended by the mayor of the City of Naples, Gaetano Manfredi, artist Michelangelo Pistoletto, the mayor’s advisor and curator of Napoli Contemporanea, Vincenzo Trione, and the vice president of Altra Napoli EF, Antonio Roberto Lucidi.
After the fire, the Other Naples had launched a crowdfunding campaign – Let’s Rebuild It! – which was welcomed by the city and received support from many citizens. However, after the artist’s decision, the funds raised from the crowdfunding campaign were intended for two associations with social purposes in the area: the association “La Scintilla,” which works for the protection, accompaniment, socialization, and serene autonomy of people with intellectual disabilities, and the Social Cooperative “Lazzarelle,” engaged in the recovery, through reintegration into qualified work projects, of women affected by the detention regime who want to be active protagonists of their change.
The work will be exhibited in Piazza Municipio for three months, then it will find its final location. Currently, technical verifications are underway at the Church of S. Pietro ad Aram, a place of great historical value on the outskirts of Naples that could be further enhanced through this opening to the contemporary.
Pistoletto concludes, “I am happy that the reconstruction of the Venus of rags in Piazza Municipio will bring care, benefit, and salvation to so many people in need.” May the rags of Venus be transformed into the money needed to carry out the recovery, regeneration, and reintegration initiatives undertaken.

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.