Napoli velata e profonda. Capace di ammaliare gli spettatori e di evocare intriganti: è la città proposta attraverso gli scatti di  Oreste Pipolo nella mostra che si inaugura  sabato 26 ottobre alle  11 al Pio Monte della Misericordia (in via dei Tribunali, 253), un’Istituzione fondata nel 1602 da sette nobili napoletani che, consapevoli delle necessità di una popolazione bisognosa di aiuto e di solidarietà, decidono di devolvere parte dei propri averi ed il proprio impegno alle opere di carità.
Il dipinto del Caravaggio, dall’alto dell’altare maggiore della Cappella, ne compendia le azioni di solidarietà  in una straordinaria sintesi delle Sette Opere di Misericordia corporale ancora oggi attentamente esercitate.
A pochi anni dalla scomparsa del famoso fotografo partenopeo, Giovanni Mangiacapra e le figlie dell’artista, Miriam e Ivana, hanno voluto esporre le immagini (foto) tratte dall’ultimo progetto fotografico: La Napoli Velata, documentato dal giornalista Domenico Iannacone all’interno della puntata Spaccanapoli della trasmissione “I Dieci Comandamenti” su Rai3.
 Le opere saranno installate lungo lo scalone principale fino al primo piano della quadreria, nel salone delle assemblee.
Per Oreste Pipolo ogni singola foto era già una scelta di visuale e, quindi di visione. Spesso anche di denuncia, come accade nelle immagini relative alle rovine del museo di Città della scienza o allo stato di abbandono di alcune sculture e fontane della città di Napoli. Da queste ultime è possibile addirittura rievocare il pensiero di Schopenhauer. Il filosofo affermava che il “vero” mondo si nasconde agli occhi dell’uomo. Il mondo vero si trova proprio dietro un velo. Questo velo è, appunto, il metafisico “velo di maya”.
Accompagna l’esposizione il catalogo che Il Pio Monte della Misericordia ha inserito nella nuova collana “Pio Monte della Misericordia – Contemporanea” – Enzo Albano Editore

L’esposizione è organizzata dall’Associazione Connessioni Culture Contemporanee – Oreste Pipolo – Kromia
Per saperne di più
info@orestepipolo.it

 

RISPONDI