Meraviglioso/ma come non ti accorgi di quanto il mondo sia/meraviglioso/Meraviglioso perfino il tuo dolore…/Ma guarda intorno a te/che doni ti hanno fatto:/ti hanno inventato/ il mare eh!/Tu dici non ho niente/Ti sembra niente il sole!…la vita, l’amore...
Parole della celebre canzone di Domenico Modugno, scartata al Festival di Sanremo del 1968 e divenuta una delle più celebri di Mister volare, Domenico Modugno. Rilanciata, infine, qualche anno fa, dal gruppo salentino dei Negramaro, è divenuta l’inno alle meraviglie della Terra.
Ed è a lei, impersonata nel mito dalla dea Demetra,  figlia di Crono e di Rea, la madre per eccellenza che vigila il sereno lavoro degli uomini degli uomini, che è dedicata l’iniziativa promossa dall’associazione Poesie metropolitane Demetra, la bellezza è tornata.
Dopo il confinamento da Covid, pur tra incertezze di nuove ondate, poesia e arte scendono in campo a difesa della bellezza e invitano le persone a prendersi cura dei magnifici luoghi in cui affondano i nostri passi.
La manifestazione è realizzata in collaborazione con Sii Turista della tua città e Parco Viviani in via Girolamo Santacroce dove sabato 1 agosto andrà in scena la rappresentazione del contest gratuito poetico e artistico, promosso sulla pagina fb di Poesie Metropolitane.
Ventuno lavori poetici e ventuno opere artistiche (inediti selezionati come i migliori del contest) interpreteranno la bellezza.
Le prime tre poesie classificate saranno dipinte su altrettante panchine di questa oasi verde del Quartiere Avvocata da Daniela Valentino, Manuela Belfiore e Whatifie. Tra versi e visioni artistiche.
Ma ci sarà anche una mostra: le opere scelte nella sezione arte verranno presentate agli ospiti su ventuno cartoncini (materiale riciclabile e certificato). 
Mentre poeti emergenti che si sono aggiudicati le prime postazioni declameranno poesie in nome di Demetra e della sua bellezza. E dai rami degli alberi  oscilleranno trecento segnalibri in legno realizzati dall‘Azienda Barbarossa- Ferramenta di Atripalda con stralci dei componimenti che hanno vinto.
I segnalibri verranno donati agli ospiti dell’evento e al Parco Viviani. Partner della rassegna anche il Ristorante Al 53  che offrirà al primo o alla prima classificato/a per la sezione poetica e per quella artistica un pranzo o una cena nel rinomato locale di piazza Dante.
Risultato finale della kermesse: una raccolta poetica e artistica in pdf . Per riceverla, basta donare 5 euro che andranno alla raccolta fondi per sostenere le azioni di riqualifica di Poesie Metropolitane sul territorio.
 Per partecipare prenotare all’indirizzo poesiemetropolitane@gmail.com, E ricordatevi di indossare la mascherina.
In foto, la locandina dell’evento

RISPONDI