Pomigliano d’Arco/ Festival teatrale: in scena, i nostri miti. C’è anche Van Gogh

0
126

Solo posti in piedi nel Giardino dei miti a Pomigliano d’Arco (Napoli), per il primo (foto) dei nove spettacoli del cartellone I nostri miti festival teatrale promosso dall’associazione Vincenzo Ferraro, nato da un’idea di Totò Caprioli, con la direzione artistica, per il secondo anno consecutivo, del regista e autore Felice Panico. Fino al 5 settembre.
Protagonista, Giovanni Esposito, noto al pubblico anche per le sue recenti partecipazioni a fortunati programmi televisivi condotti da Stefano De Martino.
In scena con il monologo “Le roux aveva comprato un coltello”, scritto da Enrico Ianniello. Presenti allo spettacolo di apertura anche il vicesindaco Domenico Leone e gli assessori Elvira Romano, Mattia De Cicco, Giovanni Russo e Vincenzo Caprioli.
Il festival proseguirà martedì prossimo, 9 luglio, con uno spettacolo dedicato ai più piccoli: la Compagnia Degli Sbuffi presenterà “Riciclando…ndo – Attori Canzoni e Pupazzi sul Tema della Raccolta Differenziata”, con testo e regia di Aldo De Martino. Giovedì 11 luglio alle 21, sempre al Giardino dei Miti, andrà in scena “Sottovoce – Omaggio a Raffaele Viviani”, con Marina Bruno, Elisabetta D’Acunzo ed Ernesto Lama, accompagnati al pianoforte da Giuseppe Di Capua e con la regia di Ernesto Lama. 
Si chiude giovedì 5 settembre alle 21 con “Vincent Van Gogh.Lettere a Theo” di e con Blas Roca Rey; ai flauti Luciano Tristaino, regia di Blas Roca Rey.

Per saperne di più
https://www.facebook.com/inostrimitifestival/

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.