«Il mondo salvato dai ragazzini». Si riparte sulla piattaforma zoom dal 9 dicembre 2020 al giugno 2021 con il percorso formativo, culturale e di inclusione sociale (in sinergia tra associazionismo, istituzioni, scuola, biblioteche, librerie e famiglie) che mette al centro la comunità educante per sensibilizzare in primo luogo gli insegnanti sull’importanza dell’educazione precoce alla lettura attraverso corsi di formazione e laboratori con bambini e adolescenti.
Promosso e ideato dall’associazione culturale Kolibrì, in partenariato tra gli altri con il Comune di Procida, la rivista Andersen, Agita Teatro, Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, IC Capraro e ISS F. Caracciolo-G. da Procida, IC Caulino di Vico Equense – riprende, rimodulato per ora online, grazie al finanziamento del Cepell (Centro per il libro e la lettura del MiBAct).
Mercoledì 9, s’intitola  «Perché non possiamo non dirci rodariani. Scenari e proposte della letteratura giovanile» l’incontro con Barbara Schiaffino, direttrice di Andersen e membro AIE e Donatella Trotta, giornalista e autrice, presidente di Kolibrì.
Sabato 12 dicembre, si parla di «Teatro scuola, dai libri alla vita. I laboratori inclusivi per formare all’ascolto», con Salvatore Guadagnuolo, formatore, operatore teatrale, vicepresidente nazionale Agita e Giuseppe Coppola, pedagogista, operatore socio-teatrale e segretario nazionale Agita. Consulenza documentaristica di Simona Pasquale, giornalista e comunicatrice scientifica.
Tutti gli incontri del progetto puntano a implementare buone pratiche legate all’acquisizione e allo sviluppo di competenze specifiche nell’ambito della Reading Literacy, con un costante aggiornamento professionale sulla letteratura giovanile, per sostenere, anche a distanza, le scuole come “laboratori permanenti”.
Per saperne di più e prenotarsi:
Whatsapp: 334 3224441
kolibrinapoli@gmail.com).

RISPONDI