Concerto d’imprese: la musica è  ricchezza. La sovrintendente Rosanna Purchia e il direttore artistico Paolo Pinamonti hanno presentato  ieri al Teatro di San Carlo il fondo d’investimento triennale costituito da dodici aziende del territorio campano che hanno accolto l’invito del Massimo napoletano a diventare partner e sostenitori del più antico palcoscenico d’Europa.
Questa sinergia ha consentito al teatro di rafforzare il percorso artistico della stagione di concerti 2018\19 con grandi interpreti della scena contemporanea come Valery Gergiev alla guida dell’Orchestra del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, Cecilia Bartoli e l’Ensemble barocco Les Musiciens du Prince di Monaco, nuovi talenti emergenti del panorama pianistico internazionale come Lorenzo Pone ed un’esecuzione integrale delle nove sinfonie di Beethoven affidate alla direzione di Juraj Valcuha e all’Orchestra e Coro del teatro di San Carlo e all’orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino.
Nell’ambito del percorso di internazionalizzazione, il progetto di mecenatismo ha permesso, inoltre, di sostenere la tournée 2018 a Pechino del Balletto del Teatro di San Carlo. Dopo questo primo anno di rodaggio, l’impegno dei soci sarà volto alla campagna associativa.
Le dodici aziende che hanno sostenuto il teatro San Carlo sono: Aedifica /Brin69 srl, ALA- Advanced Logistics for Aerospace, Ferrarelle SpA, Siap srl, Philippe Foriel-Destezet, Getra Spa, Temi spa per GLS, Isaia &Isaia Spa, Laminazione Sottile Spa, Palazzo Caracciolo spa, Ranieri Impiantistica srl, Seda Spa. Sono eccellenze imprenditoriali del territorio campano che hanno scelto di essere al fianco del Teatro San Carlo sostenendo quindi Concerto d’Imprese, in un’azione congiunta di valorizzazione del patrimonio storico musicale che esprime la sensibilità di un mecenatismo in grado di fondere amore per l’arte e concreto sostegno ad azioni di sviluppo.

Qui sopra, un momento della presentazione del progetto ieri al San Carlo
Qui sopra, un momento della presentazione del progetto ieri al San Carlo

Valery Gergiev, tra i più celebri direttori della scena internazionale (foto in alto),  sarà al Teatro di San Carlo sabato 2 febbraio alle ore 20 con la sua Orchestra del Teatro Mariinsky.
Il programma si apre con Prélude a l’aprés-midi d’un faune di Debussy. Segue la Sinfonia n.4 in la maggiore “Italiana”, di Felix Mendelssohn-Bartholdy, nata durante il soggiorno del compositore in Italia, tra il 1831 e il ’32.  La seconda parte del concerto avrà l’esecuzione dei monumentali Quadri di un’esposizione di Modest Musorgskij nella trascrizione per orchestra di Maurice Ravel. I Quadri di un’esposizione sono un omaggio di Musorgskij all’amico Viktor Hartmann.
Il compositore russo trae ispirazione per la sua composizione per pianoforte da una serie di quadri e disegni del giovane artista. Nel 1922 Ravel vi pose mano per trasferire il suo straordinario talento strumentale alla geniale composizione musorgskjana, dando vita così ad una trascrizione entrata trionfalmente nei repertori concertistici di tutto il mondo.

Teatro di San Carlo – Via San Carlo 98, Napoli
tel. 081 7972331 – 081 7972421