Ancora grande musica al festival di Ravello. Sabato 14 luglio (ore 20) sul palco di Villa Rufolo l’Orchestre Philharmonique de Radio France (foto), diretta dal maestro Myung-Whun Chung. La più importante fra le quattro formazioni sinfoniche presenti a Radio France eseguirà un programma romantico, cavallo di battaglia del maestro coreano (forte il suo legame con l’Italia) che proprio su queste esecuzioni ha costruito la propria fama.
In programmaMa Mère L’Oye (suite )e Daphnis et Chloé (suite no. 2) di Maurice Ravel (1875 – 1937) nonché Ma Mère L’Oye (suite) e  Daphnis et Chloé (suite no. 2) di Hector Berlioz (1803 – 1869).
Domenica 15 luglio (ore 21.30), in esclusiva estiva italiana, ci sarà Tigran Hamasyan, un talento assoluto del pianismo mondiale, tra i musicisti armeni più conosciuti al mondo, nonostante i suoi 30 anni di età. Nella sua carriera, iniziata a soli 3 anni, ha collezionato premi internazionali in festival di grande prestigio spaziando dal romanticismo classico al jazz-rock, dal pop onirico al folklore armeno, dimostrando una spiccata tendenza all’improvvisazione.
Propone  “An ancient observer assolo discografico con un pianoforte sul quale convergono visioni di un mondo arcaico, perdute nel tempo.  Una sfida perché scava nel profondo dell’animo, senza neppure un attimo di tregua per ascoltare il batterista o il basso.
Per saperne di più
www.ravellofestival.com
tel. 089858422