I ragazzi del Chicago children’s choir diretto a Josephine Lee arrivano al Ravello Festival. Si esibiranno mercoledì 12 luglio (alle 21), sul Belvedere di Villa Rufolo in un viaggio musicale dai canti tradizionali africani a Michael Jackson.
Voci che cantano di libertà e di futuro, dal repertorio versatile, capaci di misurarsi con le partiture di Bernstein alternandole con vocalità spericolata a medley di hit pop o persino al superpop di un loro ‘quasi’ coetaneo di successo, Justin Timberlake.
Per la prima volta ospite della celebre rassegna, il coro (in foto) porterà un’onda sonora apolide e scapigliata, senza paura di mescolare il sacro del gospel con il profano dei canti di protesta. Dai canti tradizionali xhosa e arubiani, allo spiritual, a un medley dedicato a Michael Jackson, passando per canti islamici, per Leonard Cohen per un medley sudafricano in onore di Oliver Tambo commissionato nel 2015 dal CCC a W. Mitchell Owens III, un ex cantore, ora Choir Alumnus e Composer in Residence, a cui si deve una parte degli arrangiamenti dei brani in programma.
Il Chicago Children’s Choir è stato protagonista di tournée nazionali e internazionali, negli Stati Uniti, a Cuba, in Sudafrica, India, Argentina, Uruguay, Corea, Canada, Giappone e Europa. E ha cantato di fronte a persone importanti quali l’ex presidente Barack Obama e la sua first Lady Michelle Obama. Ha lavorato con artisti come Renée Fleming, Denyce Graves, Kathleen Battle, Luciano Pavarotti, Samuel Ramey, Yo-Yo Ma, Andrea Bocelli, Josh Groban, Enrique Iglesias, Quincy Jones, Al Green, Brian Stokes Mitchell, Ladysmith Black Mambazo, Bobby McFerrin, Kurt Elling, Celine Dion, Eddie Vedder e Beyoncé.Cinque gli album registrati: We All Live Here (2016), Holiday Harmony (2010), Songs on the Road to Freedom (2008), Sita Ram (2006) e Open Up Your Heart (2004).
Per saperne di più
www.ravellofestival.com.
Boxoffice: tel. 089 858422

RISPONDI