Nel giardino di Wagner. Ci porta il Ravello Festival con la sezione cameristica che si inaugura domani, mercoledì 31 luglio (ore 23) nella sala dei Cavalieri di Villa Rufolo . Il rpimo degli 8 eventi in calendario fino al 14 settembre.
Protagonista,  il Quartetto Guadagnini, (foto). Fabrizio Zoffoli, Cristina Papini (violino), Matteo Rocchi (viola) e Alessandra Cefaliello (violoncello) presenteranno un programma con un filo conduttore italiano del Novecento e contemporaneo:  il terzo quartetto “Cantari alla madrigalesca” di Gianfrancesco Malipero e con un lavoro recentissimo di Silvia Colsanti, un quartetto (2017) “Due destini”, legato al tema del distacco.
La cornice è rappresentata da due quartetti di Wolfgang Amadeus Mozart: il quartetto in sol maggiore K. 80, scritto in Italia, a Lodi, da un Mozart quattordicenne e il quartetto in do maggiore, detto “Delle dissonanze” K. 465, ultimo dei sei che il ventinovenne Mozart dedicò a F.J. Haydn. Così la musica di oggi dialoga con l’antico.
Per saperne di più
www.ravellofestival.com
tel 089 858 422
boxoffice@ravellofestival.com

RISPONDI