La cultura ci intriga, ci appassiona, genera consapevolezza. La grande musica torna alla Reggia di Caserta. “Un’estate da Re”, rassegna di classica, lirica e sinfonica, con la direzione artistica di Antonio Marzullo, in collaborazione con il Mibac e con il Comune di Caserta. Organizzata e promossa da Scabec in collaborazione con il Teatro San Carlo di Napoli e il Teatro Verdi di Salerno.
Diverse star animeranno la IV edizione che riempirà di suoni la Reggia di Caserta da mercoledì 28 agosto a domenica 29 settembre, con gli spettacoli alle 19:30. L’inaugurazione il 28 agosto con il concerto di Ezio Bosso (foto), diretto dall’Orchestra Filarmonica del Teatro Giuseppe Verdi di Salerno.
Punta di diamante diUn’estate da Re 2019” sarà la partecipazione del maestro Zubin Metha che dirigerà l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli. Al pianoforte, Stefano Bollani, uno dei tanti pianisti più amati della scena contemporanea. Alvise Casellati dirigerà l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli. Al violino, Julian Rachlin.
La programmazione prevede anche una serata dedicata alla danza con Pulcinella di Igor Stravinskij, inscenata dal Corpo di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli.Grandi iniziative, impegnative, importanti e costose.
 «Con Un’estate da Re siamo partiti per valorizzare un monumento straordinario come quello della Reggia Vanvitelliana – spiega il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca- Conclude un anno davvero eccezionale per la Regione Campania, un anno ricchissimo di eventi culturali. È stata messa in piedi perché abbiamo avviato un progetto di rilancio economico di tutta l’area casertana ed in particolar modo del litorale flegreo».

Reggia di caserta| ilmondodisuk.com
Qui sopra, il cartellone alla conferenza stampa nella sede napoletana della regione a Santa Lucia. In alto, Ezio Bosso

Una rassegna dedicata alla musica, a quei linguaggi artistici che la Reggia ospita, e dove gli artisti danno spazio alla loro creatività. Un momento felice, importante per la Campania, soprattutto per Napoli.
© Riproduzione riservata
Per saperne di più
https://www.unestatedare.it/