Gioco, magia, spettacolo e sostenibilità. Per il Natale in Reggia a Portici. Una manifestazione organizzata dal dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli in collaborazione con il Centro Musa e con il Mavv, dalla Città metropolitana di Napoli e dal Comune della città di Portici.
Dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. Il Galoppatoio della Reggia di Portici sarà luogo dove grandi e piccini ritorneranno a dialogare attraverso il gioco e dove sarà possibile incontrare i personaggi – principe del Natale nell’immaginario collettivo, come la Befana che arriverà nella mattinata del 6 gennaio.
Spettacoli, visite guidate e teatralizzate, animazione, seminari, stand di prodotti tipici e artigianato, degustazioni, postazioni scientifiche dove ricercatori e personale della Federico II  esporranno, con esperimenti e dimostrazioni tematiche, le ricerche svolte all’interno della struttura universitaria.
Domani 7 dicembre il seminario che affronterà gli aspetti legati alle fake news sulla sicurezza degli alimenti; ancora, nello stesso giorno sarà allestito un laboratorio sui meccanismi della percezione olfattiva e sulle molecole odorose del vino.
L’edificio del maneggio coperto ospiterà una mostra mercato con circa 30 espositori (foto) che proporranno idee regalo, addobbi natalizi, prodotti tipici e specialità gastronomiche. Il mercatino sarà  visitabile nei giorni 6 dicembre (dalle ore 15:30 alle ore 21), 7 dicembre (dalle ore 10:30 alle ore 21:30) e 8 dicembre (dalle ore 10 alle ore 21).
L’associazione italiana Amici del presepio (sede di Ercolano) allestirà una mostra di arte presepiale che sarà inaugurata il 14 dicembre. Grande novità dell’edizione 2019 il Festival della tombola napoletana promossa dal Mavv Wine Art Museum: il  6 e 7 negli spazi del Piano Nobile della Reggia (presso la Sala Bianca) alle ore 20  due tombolate, una con Paolo Neroni, attore e vincitore di una edizione del format televisivo “La sai l’ultima?”, l’altra con Amedeo Colella e Dario Carandente: dal panariello usciranno le canzoni napoletane al posto dei numeri.
Ingresso libero. Si può parcheggiare l’ auto gratuitamente all’interno della struttura (fino a esaurimento dei posti).
Per saperne di più
www.nataleinreggia.it.

 

RISPONDI