Uno spazio per Bateria PegaOnda all’interno dell’Istituto La Palma al Rione Sanità. E’ partita la campagna di crowdfunding per la nascita di Oficina Pegaonda Afro Brasileira, nel cuore di Napoli: un progetto musicale e sociale in cui il samba diventa occasione di riscatto, alternativa alla strada, veicolo di aggregazione e inclusione per l’intero quartiere e per la città.
Lo spazio è stato concesso in gestione dalla Cooperativa Sociale La Locomotiva. L’iniziativa punta a creare un laboratorio dove si diffonda la cultura e la musica afrobrasiliana.
Così la musica, l’arte e il gioco possono diventare veicolo di inclusione, nella lotta alle diseguaglianze, per lo sviluppo della persona e dello spirito di comunità. Come avviene nelle escolas de samba in Brasile e in linea con un filone sempre più battuto in tema di educazione non formale e di arteducazione.
Spiega dice Davide D’Angelo, direttore musicale del gruppo Pegaonda: «Investire il nostro tempo, le nostre risorse per guardare a un futuro migliore, ed esserne in piccola parte artefici, è l’unico modo che riusciamo a immaginare per affrontare un anno così complicato come si è rivelato il 2020, in cui suonare, portare la nostra musica ed energia in giro in Italia e in Europa non è possibile. Siamo emozionati di poter finalmente realizzare il nostro sogno più grande, quello di avere uno spazio in cui la nostra passione possa mettere radici, crescere e aprirsi alla nostra città, dando vita alla prima scuola di Samba a Napoli».
Bateria PegaOnda nasce a Napoli nel 2009: un gruppo di percussionisti specializzati (foto) in ritmi brasiliani e afro-brasiliani, focalizzata sui ritmi del nord-est del Brasile (samba reggae, afoxè, timbalada, maracatù). Dai 15 ai 35 elementi, sempre aperto e accogliente: con cadenza settimanale, vengono organizzati laboratori di introduzione ai ritmi e alla cultura afro brasiliana per le nuove leve.

Per saperne di più
https://www.youtube.com/watch?v=ozoK-6qBWaQ
https://www.gofundme.com/f/opa-la-prima-scuola-di-samba-a-napoli
info.pegaonda@gmail.com


.

RISPONDI