Romanzo/”Le contesse igieniche” di Saverio Sam Barbaro: Paolina e Carolina, la forza delle donne nel Regno di Napoli

0
183

L’opera di narrativa storicaLe contesse igieniche” di Saverio Sam Barbaro è caratterizzata da una scrittura tagliente e ironica, che senza filtri racconta di una consuetudine diffusa nelle corti europee di fine Ottocento poco conosciuta e affrontata in letteratura.
Le protagoniste del romanzo sono Carolina, in primis, e sua sorella maggiore Paolina; Carolina è una ragazza di ventidue anni molto colta, intelligente e anticonformista, che non sopporta la condizione della donna nella società in cui vive.
Paolina, al contrario, è frivola e superficiale, e non si interroga sulla mancanza di libertà del genere femminile; appena ha potuto si è sposata con un conte, realizzando il suo sogno di vivere nell’agiatezza.
Ci troviamo nel 1889 nel Regno di Napoli; sono anni difficili in cui le donne sono totalmente sottomesse agli uomini e possono solo aspirare a un buon matrimonio per innalzare il loro status sociale ed economico.
Carolina non ha questo sogno, però, e ha deciso di autodeterminarsi ed emanciparsi: legge libri di storia, di politica e di filosofia, che di solito sono appannaggio degli uomini, si informa sempre di tutto ciò che succede nel mondo e dimostra anche un acuto spirito di osservazione; inoltre, decide di scrivere in segreto un romanzo, sebbene tale attività non sia vista di buon occhio quando a svolgerla è una donna.
Da scrittrice clandestina, Carolina dovrà presto improvvisarsi anche investigatrice clandestina: dopo un viaggio a Vienna con il marito presso la corte degli Asburgo, Paolina ritorna a Napoli e ha presto un incidente che le procura diverse ferite ed ematomi.
Il marito parla di una caduta da cavallo ma Carolina non ci vede chiaro: sua sorella non è un tipo di donna da passare inosservata, sia per il suo aspetto sia perché ama farsi notare, ed è plausibile che ella abbia avuto apprezzamenti a corte che hanno stuzzicato la violenta gelosia del marito.
La giovane vuole scoprire la verità e inizia a indagare sul cognato; l’autore ci fa seguire i progressi di Carolina permettendoci di famigliarizzare con la società napoletana di fine Ottocento, con le sue contraddizioni e i suoi pregiudizi, e anche con le perversioni dell’aristocrazia europea, annoiata da una vita sempre più vuota e quindi desiderosa di superare i limiti.
Tra incontri interessanti, intrighi e rivelazioni, si narra una storia di intraprendenza in cui si mostra la forza e la determinazione delle donne, che ieri come oggi devono lottare per guadagnare il loro posto nel mondo.( Giulia Bani)
©Riproduzione riservata

Le contesse igieniche,
di Saverio Sam Barbaro
pagine 188,
euro 18,50
Castelvecchi ediotore

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.