Napoli in Friuli Venezia Giulia. Con “Il segreto di Mirta” di Silvia Lorusso Del Linz,   pubblicato dal campano Marlin editore: sarà presentato domano, sabato 22 settembre, alle 16,30, al Festival letterario Pordenonelegge, l’evento che dal 19 al 23 settembre riunisce grandi autori in numerose location di tutta la città. All’incontro, che si terrà presso Atmosfere Grace (in via Brusafiera 2 a Pordenone), insieme all’autrice interverrà la giornalista Paola Dalle Molle.
Mistero, tradizioni alchemiche, sacri ordini e intrecci amorosi al centro del l romanzo, ambientato in una suggestiva Napoli del ‘700. Una città nascosta e mistica dove il potere femminile pagano è potente e temuto,  ma non mancano sentimenti di amore e amicizia. La storia prende avvio da Roma dove Elena, sacerdotessa dell’Ordine di Demetra, viene catturata dalla Santa Inquisizione. La figlia Mirta riesce a fuggire con la nonna Antonia e raggiunge a Napoli un amico di famiglia, libraio con bottega in San Biagio dei Librai.
Da qui si dirama la narrazione: tra i protagonisti il Principe di Sansevero, Raimondo di Sangro, che, gran maestro della massoneria napoletana, amante di combinazioni e esperimenti alchemici di cui è esperto,  si renderà colpevole di rubare all’Ordine di Demetra  reliquie esoteriche, dopo aver partecipato  a un rito arcano per la dea, celebrato in una villa romana.
Decisiva per la piccola Mirta la rivelazione del padre, la cui identità le è stata nascosta dalla nascita, e che la nonna, al momento opportuno, le svela con conseguenze imprevedibili.
Silvia Lorusso Del Linz, scrittrice e regista teatrale, vive a Pordenone. Giornalista per diversi quotidiani, si è sempre occupata di cultura, teatro e cinema. Fra i suoi testi per il teatro: Artemisia, Le Passioni di William Shakespeare, Il Moglio, Streghe si nasce, Le notti insonni di Edgar Allan Poe, Marina Cvetaeva, la voce dell’Anima,  Dialoghi Interiori, La carta da parati gialla, Da Greenaway a Shakespeare. Ha dedicato particolare attenzione al mondo femminile.
Chi è l’editore. Nel 1982 Tommaso Avagliano fonda la casa editrice Avagliano con cui pubblica libri di saggistica storica e letteraria, soprattutto di ambito meridionale. Dieci anni dopo suo figlio Sante comincia a collaborare nella sede di Cava de’ Tirreni (Salerno) sviluppando la rete di promozione e distribuzione nazionale.
Il grande successo arriva nel 1996 con la pubblicazione di romanzi storici come “Il resto di niente” di Enzo Striano e “Francesca e Nunziata” di Maria Orsini Natale, nelle  classifiche nazionali di vendita.
Nel 2005, ceduta la Avagliano, padre e figlio danno vita a una nuova sigla editoriale indipendente, la Marlin, ispirata al mitico pesce spada che Hemingway amava pescare al largo di Cuba, celebrato nel romanzo “Il vecchio e il mare”.
In alto, l’autrice e la copertina del libro
Per saperne di più
www.marlineditore.it