Il futuro dell’Europa nell’era dei sovranismi. Al Sabato delle Idee con l’ex presidente della commissione europea Romano Prodi (foto) tornano le riflessioni sul tema L’Italia del Futuro in un mondo che cambia. Sabato 23 febbraio  alle 10, nell’aula magna del centro Congressi Federico II, in via Partenope n. 36 – Napoli. Una serie di appuntamenti che da Napoli e dal Mezzogiorno guardano ai profondi mutamenti dello scenario geopolitico.
Introdurranno l’incontro, Lucio d’Alessandro, rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Gaetano Manfredi, rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, e Marco Salvatore fondatore della Fondazione Salvatore e del Sabato delle Idee, il pensatoio progettuale che da dieci anni unisce alcune delle migliori eccellenze accademiche, scientifiche e culturali della città di Napoli.
Alessandro Barbano intervisterà Prodi partendo dalla nascita dell’euro alla Brexit, dal maxi-allargamento della UE ai rapporti di forza tra l’Europa e gli Stati Uniti di Trump.  Al centro del confronto, i grandi nodi che l’Unione Europea si porta dietro sin dalla sua fondazione: l’assenza di una lingua comune, di una politica di difesa comune, di un vero e proprio bilancio comune e di un’estensione reale della democrazia rappresentativa al suo interno.
L’incontro è stato anche inserito nel piano di formazione e aggiornamento professionale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Un nuovo esempio di una solida partnership tra l’ODG Campania e Il Sabato delle Idee nata già nel 2015 con l’ideazione di un ciclo di incontri su “Geopolitica e informazione”.
Per saperne di più
www.ilsabatodelleidee.it