Salute & benessere/ Come invecchiare il più tardi possibile: i consigli in un manuale di Stefano Momentè

0
236

.

“Il re aging e l’arte di invecchiare (il più tardi possibile)” di Stefano Momentè ci guida in un viaggio che ha come meta il benessere e la salute; l’autore è da sempre interessato al veganismo e ha scritto più di venti libri su nutrizione e cucina vegan: in questo testo riporta i risultati delle sue ricerche e delle sue esperienze in merito alla possibilità di rallentare l’invecchiamento biologico soprattutto grazie a una corretta alimentazione.
L’opera si basa su studi scientifici ma ha un valore prettamente divulgativo e quindi non terapeutico: l’autore ci tiene a precisarlo affermando che lo scopo del manuale è quello di informare i lettori sulle possibilità che si hanno per mantenersi in forma. Invecchiare non è una questione puramente genetica: vi sono infatti dei fattori ambientali, legati quindi all’epigenetica, come lo stress, i modi di alimentarsi e l’esposizione a sostanze chimiche .
«Immaginiamo il DNA come un manuale di istruzioni per costruire e gestire un organismo. L’epigenetica è come gli appunti e i segnalibri che aggiungiamo su questo manuale senza cambiarne il testo. Questi appunti influenzano quali parti del manuale vengono lette e seguite in un dato momento. Quindi, anche se tutte le cellule di un organismo hanno lo stesso DNA, le modifiche epigenetiche determinano quali parti del Dna sono lette o si attivano in una cellula specifica».
Se quindi non si può fermare in alcun modo l’età anagrafica, si può invece rallentare quella biologica assumendo comportamenti sani e che permettano al nostro organismo di lavorare al meglio delle sue possibilità; l’autore ci spiega come un’alimentazione corretta possa aumentare la durata della vita delle nostre cellule: ad esempio, consumando più verdura e frutta e riducendo il consumo di carne, di zuccheri semplici e di carboidrati raffinati, evitando gli alimenti ultra-processati con additivi e integrando poi con vitamine, antiossidanti o con molecole naturali come ad esempio la berberina e la quercetina, che possono migliorare la salute e prolungare la vita attivando specifiche vie genetiche.
È molto importante, in questo percorso salutista, la varietà di ciò che si mangia e le modalità con cui ci si alimenta – l’autore ci parla per esempio del digiuno intermittente; è altresì fondamentale dire no all’eccesso di alcol e impegnarsi in una regolare attività fisica, la quale gioca un ruolo cruciale nel rallentamento del processo di invecchiamento biologico. Stefano Momentè presenta un testo interessante e istruttivo, che ci offre spunti preziosi per vivere a lungo, in salute e con un aspetto di cui andare fieri. (Laura Pastai)
Per saperne di più
clicca questo link

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.