Il Covid fa strage d’imprese. E il mondo dello spettacolo è tra quelli che ha pagato il prezzo più alto. Perché, ricordiamolo, non è solo la realtà delle star ma di tante persone impegnate in mestieri differenti, che compongono un universo variegato. Se ne è parlato stamattina, durante il programma “Storie italiane, condotto su Rauno da Eleonora Daniele.
Tra gli ospiti, anche la cantante e attrice Anna Capasso, classe 1983, nata a Capua ma ormai napoletana, che ha ricordato la necessità dei ristori per questi lavoratori che hanno un’occupazione precaria. E ha insistito sui sette giorni, quelli dei contributi collaborativi per il 2019, necessari per ottenerli. Chi non li ha accumulati non prende nulla. E dopo il danno, anche la beffa.
L’artista si sofferma anche sul suo progetto per contrastare la violenza contro le donne. Con il brano “Bye bye” scritto insieme a Massimo D’Ambra e Vincenzo Sperlongano. Un testo dalle sonorità spensierate, con video girato a Positano, che però mette in luce una brutale verità: l’amore spesso diventa tossico e allora bisogna darci un taglio.
Il saluto di Anna in trasmissione: Bye bye alle passioni malate, ma anche al virus che ha travolto la nostra vita. E a quei 7 giorni che fanno saltare tutto.
Nella foto, l’attrice e cantante Anna Capasso

RISPONDI