Flo canta per la rassegna “Suoni contro muri” ideata da Marisa Laurito, direttrice artistica del teatro Trianon in collaborazione con il Museo Madre. Mercoledì 14 aprile, alle 20, la cantautrice napoletana si esibirà in 31salvitutti, presentata dallo scrittore Maurizio de Giovanni, sullo sfondo delle immagini della fotografa Valeria Laureano.
Nel concerto 31salvitutti, interpreta i brani del suo nuovo album.
Il titolo richiama volutamente il grido dei bambini quando giocavano a nascondino nei cortili e per strada, scoprendosi coraggiosi. È il primo grido di vittoria, il primo verso eroico che si esclamava per lanciare la sfida al pericolo poco prima di iniziare a correre. Attraverso quella sfida si poteva salvare se stessi e gli altri giocatori.
Il numero 31 rappresenta la lotta, il riscatto e la forza. E la salvezza come istinto che ci muove e ci accomuna. Poi c’è quell’ eroismo consapevole o casuale che incita a reagire e a volere il cambiamento. Così si intrecciano le banlieues francesi, le strade di Napoli, le periferie, le storie di chi si sposta e rincorre la vita.
Sul palco l’accompagnano, Marcello Giannini, chitarra elettrica, Federico Luongo, chitarra classica e chitarraelettrica, Davide Costagliola,basso elettrico e basso acustico, e Michele Maione, percussioni.
Valeria Laureano dal 2017 collabora stabilmente con lo spazio espositivo Magazzini Fotografici in qualità di coordinatrice e fotografa. Nel 2018 è stata selezionata tra gli otto partecipanti alla terza edizione del Laboratorio irregolare di Antonio Biasiucci di cui attualmente fa parte. Vive e lavora come freelance a Napoli dove prosegue la sua personale ricerca fotografica.
Streaming gratuito sul sito teatrotrianon.org, e sulla pagina Facebook, facebook.com/teatrotrianon.
In alto, Flo in uno scatto di Pino Miraglia

RISPONDI