Il talento partenopeo lascia il segno, spesso anche fuori dalle mura della città. Un altro bel traguardo per Ginevra De Mesi che il 5 e 6 dicembre sarà impegnata nell’atteso spettacolo  Jack, pazzia e amore al Teatro Carcano di Milano.  Dopo il successo di Ravel Project, la performance al Teatro dell’Opera del Casino di Sanremo e la recente partecipazione all’evento Salvata, nelle sontuose sale della Reggia di Caserta, la giovane ballerina napoletana ritorna al Carcano con la compagnia di danza capitanata da Sabrina Brazzo, étoile internazionale, già prima ballerina del Teatro alla Scala, e Andrea Volpintesta, primo ballerino della Scala.

Ginevra De Masi al Carcano
Ginevra De Masi al Carcano

Jack, pazzia e amore, con le coreografie di Damiano Bisozzi, è un’opera musicale che si distacca da altri generi anche grazie alle scelte musicali, che spaziano dal rock sinfonico alle colonne sonore cinematografiche, per interpretare attraverso il movimento la misteriosa e inquietante figura di Jack lo Squartatore, primo serial killer che l’Occidente abbia conosciuto. Uno spettacolo tra storia e leggenda, cronaca giudiziaria e narrativa internazionale. Scena dopo scena, il pubblico si troverà immerso in una vicenda cupa e sanguinosa che lascia anche spazio all’immedesimazione e al trasporto emotivo, in virtù della doppia storia d’amore – un amore che sfida la morte –raccontata nell’ambito della narrazione.
Si ampliano gli orizzonti e il bagaglio di esperienze di Ginevra De Masi, che partendo da una formazione classica alla scuola del San Carlo di Napoli, affronta con professionalità anche l’interpretazione di musiche contemporanee, danze della tradizione e performing art, proiettandosi verso un futuro lavorativo di portata nazionale.