Al teatro Bolivar di Materdei sabato 9 e domenica 10 febbraio 2019 va in scena “Il filo rosso di Prometeo”. Dopo il debutto alla Certosa di San Martino. Messa in voce delle tragedie di Eschilo: la trilogia dell’Orestea e il Prometeo incatenato con gli allievi ed ex allievi del Liceo Jacopo Sannazaro di Napoli.
Sul palco: Roberta Carotenuto, Giulia Cennamo, Sara Colucci, Davide di Laurenzio, Emanuele Ermenegildo, Claudia Franzese, Andrea La Veglia, Iolanda Livigni,Alessandro Pazzanese, Irene Pepe, Sara Pepe, Emanuele Pone, Marcella Russo, Caterina Sarnelli, Sveva Schiassi e Alessandra Violante Ruggi d’Aragona. 
Lo spettacolo nasce dal laboratorio di teatro classico
tenuto dall’attore e regista Ettore Nigro, durante lo scorso anno scolastico, con gli allievi del liceo ginnasio statale Jacopo Sannazaro di Napoli, coadiuvato dalla tutor Filomena Paola Fiorenzano, docente di latino e greco presso lo stesso Istituto. Uno dei cinque moduli del progetto “Colmiamo il ritardo” (codice 10.1.1A-FSEPON-CA –2017-714).
Spiega il regista Ettore Nigro: «È il fuoco che proviene da Prometeo – e la presunta ingiustizia subìta – ad aver illuminato il percorso teatrale svolto con gli allievi del Liceo ginnasio statale Jacopo Sannazaro che, nella sua forma finale, viene rappresentato come una messa in voce di quattro tragedie di Eschilo: la trilogia dell’Orestea (formata dalle tragedie Agamennone, Le Coefore, Le Eumenidi) e il Prometeo incatenato. È stato proprio Prometeo a donarci il filo rosso: lo abbiamo immaginato in alto, sul monte, esiliato, mentre osserva il tanto amato uomo alle prese con quel sacro dono, fuoco, capace di generare pace e guerra.  La tetralogia proposta termina con l’istituzione di un tribunale fatto di uomini, ma lo spettatore resta ignaro del giudizio finale (volutamente troncato): – chi ha ragione Oreste o Clitennestra? Domanda che lasciamo aperta e doniamo allo spettatore, rendendolo così partecipe di un possibile nuovo modello di giustizia in armonia con l’etica secolare».
Nella foto di Dario Carotenuto, il coro classico
Per saperne di più
Teatro Bolivar, Via Bartolomeo Caracciolo, 30- Napoli
tel. 0815442616