Insaziabile. Mossa da un unico obiettivo, la soddisfazione del proprio desiderio, ultimo idolo dell’umanità. Arriva “La donna più grassa del mondo” (foto di  Nicolò Degl’Incerti Tocci) sul palco del Nuovo Teatro Sanità. Sabato 1 febbraio alle 21, debutto napoletano per lo spettacolo dell’emiliano  Emanuele Aldrovandi (classe 1985), con la regia di Angela Ruozzi.
Luca Cattani, Alice Giroldini e Marco Maccieri interpretano i protagonisti di una storia, nata dall’urgenza di riflettere sul problema della crisi ambientale determinata dal surriscaldamento globale.
Una grossa crepa minaccia la sicurezza della casa in cui vivono i protagonisti, ma solo uno di loro sembra preoccuparsene: è l’uomo del piano di sotto che da mesi tenta di convincere la coppia di vicini a intraprendere i lavori di ristrutturazione.
La crepa si trova proprio sotto il divano della donna più grassa del mondo che pesa quattrocentosessanta chili e non può muoversi. L’unica possibilità per poter intraprendere i lavori sarebbe che il marito la convincesse a dimagrire, ma la felicità che le procura il cibo è troppo grande perché la donna possa rinunciarvi.
Attraverso il grottesco e paradossale, la commedia fa riflettere sulla capacità dell’uomo di immaginare un modo alternativo per raggiungere la felicità che non lo condanni all’autodistruzione.
L’autore prende le distanze dalle questioni tecniche e si concentra sulle ragioni che rendono l’uomo contemporaneo così avido di risorse.
Le scene e i costumi sono di Alice Benazzi, le luci di Fabio Bozzetta per una produzione del Centro Teatrale MaMiMò con il sostegno di Soc. Coop.va La Vigna, Coop. La Lucerna s.c.a, More Energy srl .
Per saperne di più
https://www.nuovoteatrosanita.it/
Replica domenica 2 febbraio, ore 18.00.
“La donna più grassa del mondo”

Info e prenotazioni al 3396666426 oppure all’indirizzo info@nuovoteatrosanita.it.
Costo del biglietto intero 12 euro; ridotto (under 25 e over 65) 10 euro.