Federri Garcia Lorca parla napoletano. Da giovedì 14 a domenica 17 marzo sarà in scena al teatro Tram con la produzione della Post Teatro Yerma (foto), la seconda delle tre grandi tragedie dell’autore spagnolo, rappresentata la prima volta il 29 dicembre 1934. Il testo fa parte di una trilogia tragica assieme a Nozze di sangue La casa di Bernarda Alba.
‘A Jetteca è il titolo partenopeo che racconta  il dramma di una donna sterile sposata con Juan, un agricoltore. I due non riescono ad avere figli e Yerma sprofonda nella disperazione; condizionata dalle voci che incarnano il popolo, è mossa dall’irrefrenabile desiderio di avere un figlio.
Il tempo che trascorre inesorabile e le voci del popolo, che con insistenza si insinuano nella mente della donna, la spingono a compiere un folle gesto.
Il linguaggio di Lorca in Yerma è potente, popolare e poetico. La lingua napoletana è calda, viscerale e poetica esattamente come le opere di Lorca; alla luce di questa comunanza è nata l’idea di rivisitare Yerma con un ampio ricorso a suoni, parole e modi di dire che rievocano la napoletanità.
Temi di forte attualità che sembrano vicini alle tradizioni del popolo partenopeo: nel testo rivisitato si è cercato di ricreare lo stesso scenario, ma senza soffermarsi sulla metrica e la rima perfetta; dando invece priorità al suono della frase finita per restituire allo spettatore un effetto cupo e profondo.
Ad accompagnare i due protagonisti sulla scena tre voci, che rappresentano la proiezione del popolo; delle presenze capaci di influenzare Yerma fino a spingerla a sporcarsi le mani di sangue.
Drammaturgia di Fabio Di Gesto che cura anche la regia con Silvio Fornacetti. In scena, Chiara Vitiello, Diego Sommaripa, Francesca Morgante, Maria Grazia Di Rosa, Gennaro Davide Niglio. I costumi sono di Rosario Martone, gli oggetti scenici di Gennaro Olivieri, il disegno di luci di Giuseppina Farella.

Dal 14 al 17 marzo 2019 (giovedì, venerdì, sabato ore 21,00 | domenica ore 18,00)
Teatro TRAM via Port’alba 30 Napoli | Tel. 08118752126 | Whatsapp 3421785930 | info@teatrotram.it
Si consiglia di prenotare

 

 

 

 

 

 

 

 

In