La sua città nel cuore. L’accompagna anche nel suo viaggio artistico di mezza  estate, Napoli@Colori”. Monica Sarnelli (nella foto di Lorenzo Cabib) in questo mese di agosto si esibirà l’8 agosto al Roga Beach di Baia Domizia,  venerdì 9 alla Marina di Serapo di Gaeta, sabato 10 all’Auchan di Giugliano e  giovedì  15 ospite dell’Orchestra di Espedito De Marino alla Festa Mediterranea di Calvanico (nel salernitano).
In Napoli@Colori, titolo sia del live che di una notevole produzione discografica (4 album per 67 brani su etichetta Lazzara Felice), canzoni di ogni epoca si uniscono in un mosaico  musicale dalle tinte forti e colorate, con significati ben precisi.
Così il colore rosso, quello della passione, dell’amore, delle storie vissute, di quelle sfiorate, degli incontri voluti e di quelli casuali, si sposa con brani come  Chesta Sera, ‘A canzuncella, Nun ce putimmo lassa’, Liú, St’ammore, Nisciuno, Nun é peccato, Doce doce, in omaggio ad autori e grandi interpreti come Nino D’angelo, gli Alunni Del Sole, Peppino Di Capri, Claudio Mattone, Fred Bongusto, Vian, Eduardo De Crescenzo.
Dal rosso al blu, anzi al blues di Pino Daniele, latino, mediterraneo, ricco di suggestioni e grandi incontri, dove Napoli diviene tutt’uno con New York, Rio De Janeiro, Buenos Aires”. E nel colore del cielo si uniscono brani come Terra mia, Chi tene ‘o mare, Lazzari felici, A me me piace ‘o blues, A testa in giù, Canzone nova.
E poi c’è il nero: riferito ad artisti come Mario Musella, Franco Del Prete, James Senese, grandi ispiratori (già’ a metà anni ’60) del “nuovo suono” della musica di Napoli che diventerà il “Neapolitan power”, sviluppato nelle sue più diverse  interpretazioni da tanti altri “neri a metà'” come Enzo Avitabile, Fausta Vetere & Nccp, Teresa De Sio, Gigi De Rienzo, Enzo Gragnaniello, Ernesto Vitolo, Agostino Marangolo, Almamegretta, 24grana, Marco Zurzolo, Maurizio Capone, Sha One & La Famiglia.
Completa la gamma cromatica,  l’oro dei classici: da Torna a Surriento, ‘O sole mio, Era de maggio, Scetate, Maruzzella, ‘O surdato ‘nnammurato, Lazzarella, Malafemmina, Bambenella, in omaggio ai grandi papà e alle mamme della tradizione come Sergio Bruni, Raffaele Viviani, Renato Carosone, Aurelio Fierro ed alle “madri nobili” come Ria Rosa, Gilda Mignonette, Angela Luce, Mirna Doris, Gloria Christian , Maria Paris.
Se desiderate ascoltare la raccolta antologica che comprende anche i recenti singoli “Tu si’ meglio ‘e me” e la cover “Je so’ pazzo”, potrete farlo sulle piattaforme digitali dal 30 agosto.
Per saperne di più
339 2738076
facebook /monica.sarnelli.92