L’ Italian Movie Award arriva a New York dal 16 al 20 novembre. L’appuntamento è con John Turturro, personaggio retrospettiva e testimonial d’eccezione per la tappa finale  della XI esima edizione del Festival. Dopo la chiusura  del festival del cinema italiano all’estero sul palco dell’Italian Movie Arena de La Cartiera di Pompei.
Sul red carpet, intervistati dai due conduttori, il direttore artistico Carlo Fumo e Luca Abete, attori e registi che in questo momento sono considerati tra i più interessanti per le loro interpretazioni o per aver firmato la regia di importanti film per il grande schermo e  per il teatro.
Tra le stelle della rassegna, Giorgio Tirabassi, Vincio Marchioni, Diana del Bufalo, Luca Ward, Sergio Muniz, Paolo Conticini, Claudia Gerini e l’emergente Ludovica Nasti dell'”Amica geniale”-
La chiusura dell’Italian Movie Award a Pompei è stata affidata a Maurizio Casagrande, vincitore del Comedy Award.  L’attore e regista napoletano, noto anche per il suo storico sodalizio artistico con Vincenzo Salemme e Carlo Buccirosso (in foto al Festival), con i due presentatori, ha ripercorso la sua vita artistica, raccontando al pubblico anche i suoi ricordi più significativi legati alle canzoni del momento.
E la musica ha scandito la vita di Casagrande:  da dieci anni è in giro per l’Italia con “E la musica mi gira intorno”, uno spettacolo di cui è regista e autore insieme a Francesco Vellonà.
«Lo spettacolo nasce da una riflessione fatta con un amico-  spiega- è vero che un uomo senza passato è un uomo senza futuro, non ricordare il passato può diventare una colpa grave. E così ho incominciato a giocare e a ricordare fatti e avvenimenti riascoltando le canzoni passate. È un successo da dieci anni questo spettacolo. Ancora me lo chiedono e ancora lo portiamo in scena».
L’ultimo atto dell’Italian Movie Award è stata la registrazione di un saluto e di un messaggio di arrivederci a a New York a John Turturro.

Per saperne di più
http://www.italianmovieaward.it/