È tutta colpa della luna, /quando si avvicina troppo alla terra/ fa impazzire tutti.  Parola di Shakespeare. Che ispira l’organizzazione della dodicesima edizione di Wine&Thecity, rassegna napoletana che coniuga la creatività urbana con il  buon vino attraverso una serie di eventi disseminati in città. Così la luna si affaccia nel panorama urbano, eterna musa di scrittori e poeti, emblema della mutevolezza e della femminilità. Lei,  raggiunta 50 anni fa  dall’Apollo11.
Tanti gli appuntamenti fino al 18 maggio alla scoperta di luoghi insoliti, poco noti, sia pubblici che privati. Il vino incontra l’arte, la poesia, il design, la letteratura, la lirica disegnando inediti itinerari di degustazione all’insegna della creatività.
Non è mai sempre la stessa è il motto che accompagna la campagna di comunicazione della manifestazione  firmata dall’agenzia WStaff: un riferimento alla luna che campeggia al centro dell’immagine, ma anche alla rassegna stessa che da dodici anni ha la capacità di rinnovarsi di anno in anno.
Tutto è cominciato l’altroieri con la video installazione Across the Moon dell’artista Alessandra Franco in Piazza dei Martiri. Tra le altre iniziative il trekking nella Antica Vigna di San Martino per osservare la luna al telescopio con l’astrofisico Gianluca Masi (11 maggio) , la prima mostra personale dello smart-artist Lys, Apocalyptic moon (il 17 maggio presso Nabi design).
Da non perdere l’occasione  che l’Osservatorio Inaf di Capodimonte offre  martedì 14 maggio spalancando le porte a una serata straordinaria tra scienza, stupore e grandi vini.
Il 15 a Palazzo Petrucci di Posillipo, inedita jam session di pizza con Marzia Buzzanca, Ciro Salvo e Luca Pezzetta. Tre fuoriclasse, tre storie diverse, tre scuole di impasto, tutte espressioni della migliore pizza contemporanea.
Calici e sommelier anche al Teatro di San Carlo la mattina del  18: ecco  Opera Wine Labprogetto ideato e curato da Wine&Thecity e Teatro di San Carlo che mescola  la conoscenza dell’opera con la cultura del vino. Obiettivo: esplorare i cinque sensi attraverso l’ascolto, il movimento del corpo, la voce, il naso e il palato. Gran finale la sera, nella baia di Posillipo, allo storico Bagno Sirena, tra teatro danza, musica, mare, vini e cucina d’autore.
Novità di quest’anno, In viaggio con Wine&Thecity. L’iniziativa nasce con l’aeroporto internazionale di Napoli. Scopo: far conoscere le destinazioni del vino in Italia e in Europa attraverso itinerari esclusivi organizzati da Wine&Thecity in partnership con l’agenzia Chiaia Viaggi.
 Autentici wine-trotter, organizzatevi.  Prima partenza il 20 settembre Bilbao e la Rioja Alavesa: un itinerario di 4 notti e cinque giorni tra architettura contemporanea, spettacolari cantine disegnate da archi-star, degustazioni eccellenti e alta cucina.

Per saperne di più
www.wineandthecity.it

In alto, particolare del logo della rassegna