Immagini e musica. Venerdì 24 febbraio alle 20.30 per la rassegna partenopea AstraDoc. Viaggio nel cinema del reale – organizzata da Arci Movie, Parallelo 41, Università Federico II e Coinor, musica e cinema saranno protagonisti: si comincia alle 20,30 con la presentazione del disco “Racconti di vinile” di Ciro Riccardi, interverrà il giornalista Gianni Valentino. Seguirà la proiezione di “The space between. Marina Abramović and Brazil” di Marco Del Fiol (Brasile 2016 – 88′). Infresso 3 euro, per i soci Arci 2.50 al cinema Astra di via Mezzocannone, 109.
Spiega Riccardi: «I dischi in vinile ora con il loro sapore antico, riescono a dirci molto del nostro passato, delle idee, dei mondi che abbiamo sognato; quelle stesse idee, quelle sensazioni che sono state il motore che mi ha spinto ad amare la musica, e a dedicarle la mia vita. Come succede nei dischi in vinile, anche a me attraverso la musica piace raccontare delle storie, ognuna con una sua ambientazione, con i suoi personaggi e con le sue suggestioni, quasi a voler mettere nei miei lavori un poco di tutti quei dischi che ho consumato da adolescente, ed in cui continuo a rifugiarmi ogni volta che posso. Perciò immagino ogni brano di questo disco come un piccolo racconto, con i suoi personaggi e le sue ambientazioni».
Nel film  documentario “The space between. Marina Abramović and Brazil” l’artista statunitense Marina  Abramović parte alla ricerca di nuovi stimoli creativi e viaggia attraverso le vibranti comunità religiose del Brasile per fare esperienza dei rituali sacri e svelare il suo processo creativo
Cameraman, co-sceneggiatore, regista, montatore, produttore esecutivo, sceneggiatore e redattore, Marco Del Fiol ha dedicato gli ultimi dieci anni del suo lavoro all’opera di importanti artisti contemporanei e alla creazione di un dialogo tra le opere d’arte, gli artisti e il loro pubblico. 
In alto, un frame del  film documentario
 Per saperne di più
https://www.facebook.com/astradoc/