La trasformazione dei linguaggi, dal fumetto al palcoscenico con “Gloss. Il Teatro in un Fumetto" tratto dal giallo “Gloss”(Rogiosi, 2012, in foto la protagonista), in scena gioved 16 ottobre, alle 20.30, al Mediterraneo nella Mostra d’Oltremare. Il progetto è finanziato dal Forum Universale delle Culture 2014 Espressioni Basic – ed è tratto dal romanzo giallo glam d’esordio della giornalista, press agent e pr napoletana Francesca Scognamiglio Petino che a febbraio scorso ha trasformato il suo lavoro editoriale in un graphic novel illustrato dalle gemelle Rosa e Carlotta Crepax, sempre edizione Rogiosi, presentato in anteprima nazionale assoluta al Pan, il Palazzo delle Arti di Napoli in via dei Mille, dove è rimasto in mostra per 18 giorni con 4 tavole illuminate, la scena del delitto e due totem.
Per il Forum 2014, Scognamiglio Petino conduce in 90 minuti lo spettatore tra le pagine del suo racconto, esordendo nei panni di regista. Alcune delle competenze sviluppate durante il 900 tendono a confluire nei media del web; il Forum Universale delle Culture si pone come obiettivo anche quello di indagare i nuovi linguaggi del contemporaneo e Gloss fa convergere una pluralit  di linguaggi verso un prodotto nuovo, frutto di un accurato dialogo tra analogia e tecnologia.
«Ho tenuto a battesimo Gloss fin dal suo primo vagito – afferma l’assessore Gaetano Daniele – quello del giallo “glamour” che ora diventa uno spettacolo teatrale. Si potrebbe parlare di “metamorfosi digitale di Gloss” e gi  il termine metamorfosi cattura la mia simpatia in quanto parte della tradizione e della napoletanit ; non c’è nulla di più metamorfico della lava del nostro Vesuvio»
«Quando ho contattato Rosario Bianco, editore dell’ “Espresso napoletano”– parla l’autrice- per proporgli “Gloss”, l’ho fatto sottovoce, pensando di incassare un NO! Temevo che il mio progetto avesse un sapore troppo internazionale rispetto al taglio della rivista e della casa editrice».
Il progetto ha invece trovato consenso e successo. «Francesca ha una lunga serie di qualit  – ribadisce Rosario Bianco – e si integra perfettamente con il nostro taglio editoriale che sin dall’inizio è stato incentrato sul recupero della bellezza di Napoli e della napoletanit  a partire proprio dalla cittadinanza prima ancora che dalla citt . Francesca ha talento, tenacia, ispira e trasmette entusiasmo».
Il 16 ottobre va in scena un adattamento teatrale di Gloss che presenta chiaramente delle differenze rispetto al libro-fumetto. Sono state chiamate ben 26 professionalit  a interpretare i ruoli dei personaggi di cui i lettori si sono innamorati. Lo spettacolo mostrer  il mondo borghese di Boston in cui è crescita Lola Forbest, protagonista e vittima nel romanzo e il luccicante mondo della moda newyorkese dove lady Forbest diventa una pubblicitaria di successo. Due dj sul palco detteranno il tempo delle immagini e dell’andamento generale dello spettacolo. Le scenografie sono in realizzate in 3D da Antonio Mele e Mario Ricci e daranno l’idea dello scorrere del tempo, dei cambiamenti di scena, degli spostamenti. L’evento sar  seguito in diretta streaming da Videoinformazioni con una tre camere che metter  a fuoco la scena da diverse inquadrature.

Per saperne di più

www.forumuniversaledelleculture.org