Figlia di Napoli. Passionale, carnale, verace. Angela Luce compie sessant’anni di carriera e la citt  le dedica un serata d’onore al teatro Mercadante di piazza Municipio domani 3 aprile alle 21.
Cinema, teatro, canzone al fianco dei grandi, lei stessa emozioannte interprete. La scena non l’ha vista solo debuttare con Eduardo ma anche lavorare con gli altri duefratelli De Filippo, Peppino e Titina, nonch con un regista del calibro di patroni Griffi.
Sul set ha affiancato nomi di prestigio come Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Totò, Fernandel, Aldo Fabrizi, diretta dal Gotha del cinema italiano da PasoliniZeffirelli, da Visconti a Comencini e Pupi Avati. Struggente e inimitabile è la sua interpretazione di “Bammenella” firmata da Raffaele Viviani e inserita , in una doppia versione del 1969 e del 2004,nell’Archivio Storico della Canzone Napoletana.
Non solo musica e recitazione, ma anche scrittura in “Momenti di …Luce” pubblicato dall’editore Mario Guida nel 2008. Ed è proprio la storica libreria Guida di Portalba a distribuire gli inviti dell’evento (tel. 320 266 04 39) patrocinato dal Comune di Napoli ( che ospita lo spettacolo nel suo Teatro stabile) e curato da Giovanna Castellan0. Con Angela Luce sul palco Pino Tafuto al pianoforte, Marzo Zurzolo al sax e Leonardo Barbareschi alla chitarra. E in platea il suo affettuoso pubblico partenopeo che l’ha sempre amata.

In foto, Angela Luce