L’unicit  dell’essere umano al centro di una ricerca artistica che dell’anima vuole coglierne l’essenza e restituirla, in un reciproco scambio di emozioni. Contemporary Reload di Milano presenta “Never Give Up”, 2nd Act, The Donation, il primo solo show di Annalaura di Luoggo, a cura di Giudo Cabib. L’evento è aperto al pubblico su appuntamento, fino al 15 maggio 2016, negli spazi del Centro europeo di studi sulla devianza e sulla criminalit  minorile di Nisida, Napoli.
Per due giorni Annalaura di Luggo ha incontrato dieci detenuti del carcere minorile di Nisida, coadiuvata dal personale educativo del posto. Cos ha reso partecipe i giovani detenuti di una serie di atti performativi e di interviste per invogliarli a un approccio positivo alla vita. Il risultato è un evento che invita il pubblico a immergersi in un’esperienza sensoriale, attraverso un percorso allestito con foto, frasi, video, emozioni.
«Utilizzo l’occhio come strumento di contatto, per riuscire a rimuovere la superficie e scavare negli abissi della personalit . Mi piace pensare a me stessa come una cacciatrice di anime. Tutto comincia dalla capacit  di stabilire un contatto, una parola che spaventa, coglie impreparati, soprattutto al giorno d’oggi. Ognuno ha il suo modo di accorciare le distanze; personalmente, quando coinvolgo qualcuno in un atto performativo, come il lavoro svolto con i ragazzi di Nisida, cerco di capire quali sono gli atteggiamenti che possono generare nell’altro un senso di tranquillit , di familiarit . Fatto questo, l’audacia spesso premia; pongo loro delle domande, entrando in un piano strettamente personale perch l’unicit  dell’uomo mi interessa e in questo non c’è nulla di impersonale. Quando è il momento giusto lo intuisco e scatto. allora che l’emozione passa da una parte all’altra, arricchendo entrambi».
Per riuscire a riprendere l’iride in tutte le sue screziature di colore e senza che l’occhio rifletta la realt  circostante, l’artista ha costruito una macchina su misura. Partendo da un apparecchio fotografico estremamente professionale, ha apportato delle opportune modifiche, con l’aggiunta di alcune strumentazioni prese in prestito dall’oculistica, in parte acquistati in Messico, e con degli obiettivi costruiti ad hoc da un tornitore.
Annalaura di Luggo, classe 1970, è nata a Napoli dove attualmente vive e lavora. Si è laureata con lode in Economia e Commercio all’Universit  di Napoli – Federico II.

“Never Give Up”
Centro europeo di studi sulla devianza e sulla criminalit  minorile di Nisida
Via Nisida 59 Napoli
Fino al 15 maggio 2016
Orari su appuntamento
Per saperne di più
contemporaryreload@gmail.com