Undici giorni di storia, natura, sport, letteratura, teatro, arte, tradizioni, gastronomia per conoscere e ripercorrere quelli che furono di luoghi di Ulisse e Enea. Pozzuoli, Bacoli e i luoghi adiacenti al Lago di Averno e Lucrino saranno i veri protagonisti dal 21 aprile al 1 maggio 2012 della VII edizione della manifestazione “Bussate Alla Porta Degli Inferi”. Un’area, quella compresa tra i “Laghi d’Averno e di Lucrino”, ricca di storia e ispiratrice di molte leggende che per questa edizione di “Bussate Alla Porta Degli Inferi” saranno raccontate dal dolce Zefiro il quale far  scoprire ai partecipanti la magica atmosfera della Terra dei Cimmeri, arcaica e leggendaria popolazione abitante del sottosuolo nella zona dell’Averno, dedita prevalentemente agli scavi nelle miniere ed alla divinazione, da cui alcuni dei più famosi poeti e scrittori delle civilt  passate che hanno tratto ispirazione per le proprie opere.

Inoltre, attraverso eventi e manifestazioni che si terranno dal 21 aprile al 1 maggio, si ripercorrano i luoghi di Ulisse ed Enea, dovr  si potr  ritrovare le tracce del Virgilio Mago, andare alla ricerca dell’ indovino Tiresia, addentrarsi nell’ Antro della Sibilla, e percorrere al tramonto la "Discesa agli Inferi", passando per i vigneti storici.

Escursioni e percorsi naturalistici, visite guidate, eventi artistici, teatrali e musicali, attivit  sportive e ludico-didattiche, esposizioni di artigianato, installazioni artistiche, degustazioni e promozione dei prodotti tipici; tutto questo sar  la Manifestazione “Bussate alla Porta degli Inferi” in cui le aziende, associazioni ed enti pubblici locali partecipanti daranno un importantissimo contributo , che attraverso la loro presenza daranno un contributo importante per la conoscenza di questi stupendi luoghi naturalistici e paesaggistici; valorizzandone le caratteristiche naturali, archeologiche, storiche, mitologiche e socio-economiche.

La parte organizzative c’è, le associazioni, le aziende e operatori hanno aderito, manca soltanto una cosa la
vostra partecipazione.

Nella foto, il mito di Enea e la discesa negli Inferi