Primo atto del New Deal del Palazzo delle arti di Napoli questa mattina l’assessore comunale alla cultura, Antonella Di Nocera, ha presentato la programmazione per il prossimo trimestre si parte domani con l’inaugurazione della mostra fotografica Cassandra. Dopo l’incontro del 1 settembre in cui l’assessore presentava gli intenti della nuova amministrazione, si passa all’azione “con la volont  di valorizzare gli spazi del Pan per renderlo fruibile quotidianamente”.

E se al piano terra la film zone ospiter  dal 15 novembre proiezioni cinematografiche dal marted al gioved, un contenzioso tra il Comune e chi ha avuto in concessione il bar, impedisce l’allestimento della caffetteria, almeno per ora. In calendario anche la mostra dedicata al World Press Foto (per il secondo anno al Pan) con apertura l’8 dicembre ed un omaggio a Graziella Lonardi Buontempo e ancora, seminari, incontri e l’area Kids, che sar  affidata a sei associazioni che si alterneranno per dare vita ad una programmazione didattica sette giorni su sette.

Domani alle 18 si inaugura la stagione con Cassandra mostra fotografica che nasce dal decennale dei fatti di Genova, a cura di Francesca Marzotto, Eliana Scaravaggi e Alessandra Fava, con la direzione artistica di Federico Minnini che spiega “Cassandra aveva ricevuto due doni dagli dei il primo, positivo, di poter prevedere il futuro; il secondo, negativo, di non essere mai creduta da nessuno. Nel 2001, a partire dal movimento dei World Social Forum si alzò il dibattito sul futuro, all’interno del quale anche i premi Nobel avevano anticipato ciò che sarebbe successo in questi anni. Ma non furono ascoltati”.

Gli scatti proposti raccontano dieci anni di guerre, degrado e scandali, grazie all’apporto gratuito dei fotografici “si tratta di un lavoro non volontario ma militante spiega Luciano Ferrara, fotoreporter napoletano che ha portato la mostra a Napoli e poich non vogliamo che l’evento si esaurisca con l’inaugurazione, tutti i gioved ci sar  un iniziativa a cura di Wine&Foto per mantenere vivo l’interesse”.

La mostra sar  visitabile fino all’11 dicembre ed è un’iniziativa di Progettocomunicazione.

Info www.progettocomunicazione.org e www.palazzoartinapoli.net

Nelle immagini, scatti di Luciano Ferrara (in alto) e Marco Vacca