Tesori da scoprire a Capodimonte. Domenica 22 gennaio, alle 11, appuntamento, all’accoglienza, vicino alal biglietteria, per il percorso guidato da Valentina Canone, dei servizi educativi del museo, alla scoperta delle arti applicate presenti nelle collezioni e delle loro differenti tecniche esecutive.
La visita si concentrerà 
sul nucleo di oggetti d’arte rari e preziosi che fin dal Cinquecento integrano le raccolte farnesiane di dipinti, sculture e disegni, il cui allestimento si ispira alla settecentesca galleria delle cose rare, una sorta di camera delle meraviglie, voluta dal duca Ranuccio II nella Galleria Ducale di Parma. Il pezzo più celebre della sezione è il cofanetto in argento dorato e sbalzato, lapislazzuli, smalto e cristalli di rocca intagliati, commissionato nel 1548 dal cardinale Alessandro Farnese.
L’itinerario proseguirà tra i tesori della Galleria delle porcellane negli appartamenti reali, dove è esposta una selezione di porcellane di manifattura napoletana ed europea provenienti dalle collezioni borboniche. In questa  spicca il servizio dell’Oca, chiamato così per la presenza sul pomello di alcune zuppiere del putto che strozza un’oca, motivo derivato da esemplari ellenistici, eseguito dalla Real Fabbrica di Napoli (1771-1806).
Infine i visitatori potranno ammirare, le prestigiose raccolte presepiali  formate, sul finire dell’Ottocento, grazie alla passione collezionistica di Giuseppe Catello, autore lui stesso di presepi conservati in numerose chiese napoletane.
Prenotazione obbligatoria e si può entrare solo acquistando il biglietto  secondo le normali tariffe (8 euro adulto intero, per bambini e ragazzi fino ai 18 anni l’ingresso è gratuito). Il biglietto ha validità giornaliera e dà la possibilità di lasciare il museo e di rientrare anche più volte fino alla chiusura.

 

Ufficio accoglienza del Museo di Capodimonte
mu-cap.accoglienza.capodimonter@beniculturali.it
tel. 081.7499130
http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/

 
Si può raggiungere il Museo con lo shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 1.50 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti
In foto, un presepe della collezione Catello