Stimolare la mente dello spettatore e avvicinare il cittadino al mondo della ricerca scientifica: è da sempre l’obiettivo della Fondazione Morra e del Museo Hermann Nitsch che assieme contribuiscono al cambiamento culturale di Napoli. Il 24 e il 25 settembre 2009 l’Istituto di Scienze delle Comunicazioni Visive e il museo napoletano propongo due eventi particolarmente diversi, ma che tengono a coinvolgere l’anima e la mente dello spettatore in maniera unisona.
Gioved 24 settembre, dalle ore 20, la Fondazione Morra ospita il regista americano Larry Jordan; proiettando undici tra i suoi film più famosi. Lawrence Jordan è da annoverare tra i film makers più creativi degli ultimi 50 anni; i fantastici paesaggi mentali costruiti attraverso collages, immagini reali e animazioni descrivono un universo onirico personale e spontaneo.
Surrealismo è la parola d’ordine per il cineasta americano: un surrealismo creato con importanti esperimenti in movimento, montati in presa diretta che creano mondi e paesaggi mentali sconosciuti, ma meticolosamente ed attentamente giustapposti in bizzarre e seducenti pantomine della vita. The Visibile Compendium (1992), The Miracle Of Don Cristobal (2008), e Once up a time (1974) sono alcuni film proiettati domani alla Fondazione Morra dove lo spettatore sar  accompagnato in un viaggio idilliaco in cui l’inconscio e la coscienza si incontrano.
Venerd 25 settembre, dalle 16 alle 24, sar  di scena al Museo Hermann Nitsch la notte europea dei Ricercatori 2009, promosso dalla Commissione Europea per avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca, in un contesto informale e all’insegna del divertimento. Arrivato alla quarta edizione ed organizzato dalla Dicocom, la Notte dei Ricercatori napoletani “sar  una giornata all’insegna della scienza e dell’astronomia afferma Paolo Cutolo della Dicocom, ideatore e organizzatore della manifestazione -.Il 2009 è stato proclamato anno internazionale dell’Astronomia. Ma questa giornata sar  l’occasione per sottolineare come i risultati della ricerca, applicati al quotidiano, permettono di progredire e migliorare la qualit  della vita. Durante la giornata il pubblico potr  osservare: i vulcani e le loro manifestazioni, visionare gli segnali sismici in tempo reale relativi alle aree vulcaniche campane e Stromboli e osservare la luna e le stelle con telescopi. Tutto ciò grazie alla presenza dell’Osservatorio vesuviano e all’Osservatorio Astronomico di Capodimonte".
Divertimento s ma senza dimenticare che il settore dell’arti scientifiche ha ancora un problema da affrontare: il finanziamento alla ricerca universitaria. ” un problema – conclude- ma bisogna cercare di comprendere quella che è la situazione economica del nostro paese” .

In foto, frammenti da The visible compendium e Masquerade; in basso, a destra, il manifesto della notte dei ricercatori e il museo Nitsch fotografato da Fabio Donato