Nuova primavera con Fringe2Fringe, il progetto a sostegno del giovane teatro che giunge alla sua seconda edizione, gioved 29 marzo alle 21 , al ridotto del Mercadante, con lo studio Quando eravamo Lupi presentato dalla compagnia Teatro dei Sensi Rosa Pristina con la regia di Susanna . Il progetto, dedicato alle compagnie presenti al Napoli Fringe Festival E45 2011 svoltosi in parallelo al Napoli Teatro Festival Italia, giunge alla sua fase finale , nella quale dopo le selezioni di giugno e luglio scorsi, le compagnie scelte presentano al Fringe2Fringe studi teatrali inediti, tra i quali verr  individuato quello al quale affidare la produzione finale, che andr  in scena al prossimo Napoli Teatro Festival Italia di giugno 2012.
Protagonisti della scena a partire dal 29 marzo i napoletani Teatro dei Sensi Rosa Pristina, per poi proseguire gioved 26 aprile con la compagnia Carrozzeria Orfeo di Chiari (BS ) alle 21.00 al teatro San Ferdinando con lo studio “robe dell’altro mondo” , di Gabriele Di Luca e la regia di Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Roberto Capaldo. Domenica 29 aprile, al Mercadante ore 21.00, la compagnia Aida Talliente di Udine sar  in scena con lo studio La Miniera di e con Aida Talliente. Luned 30 aprile, al San Ferdinando ore 21.00, la compagnia Kronoteatro di Savona presenta lo studio Hi mummy, frutto del ventre tuo di Fiammetta Carena e la regia di Maurizio Sguotti.Venerd 4 maggio, al Ridotto del Mercadante ore 18.00, il gruppo IBI Cultura di Palermo presenta lo studio Carmen, ideazione e coreografia di Giovanna Velardi.

Selezionati all’E45 Napoli Fringe Festival 2011 per lo spettacolo Le briciole sulla tavola, i napoletani Teatro dei Sensi Rosa Pristina continuano il loro singolare percorso di teatro sensoriale iniziato con il maestro colombiano Enrique Vargas.
Lo studio Quando eravamo Lupi affida al Silenzio la condizione/tema col quale accogliere lo spettatore invitato a condividere un’esperienza interiore, profonda. Divisi in 6 gruppi da cinque ognuno, i trenta spettatori previsti dall’allestimento accederanno a intervalli di 5 minuti ad un percorso della durata di 20 minuti, a partire dalle 21.00 fino alle 22.40.
Gli abitanti del “percorso” sono Rosaria Bisceglia, Manila Cipriano, Roberta Di Domenico De Caro, Davide Giacobbe, Marzia Macedonio, Diana Magri, Salvatore Margiotta, Susanna Poole e Maria Francesca Stamuli. Gli oggetti di scena sono di Roberta Di Domenico De Caro; il paesaggio sonoro di Davide d’Alò; il paesaggio olfattivo di Marzia Macedonio; il disegno luci di Davide Giacobbe; la preparazione corporea di Fabiana Esca.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, previa prenotazione.
Biglietteria tel 081.5513396
Per saperne di più
tel. 081.5524214

www.teatrostabilenapoli.it

L’EVENTO/MITOGRAFIE SCOLPITE NELL’IMMAGINAZIONE

Scolpite nella storia , nella nostra immaginazione in un eterno divenire che sottrae la natura umana alla sua caducit  trasformandone la corporalit  in qualcosa di divino . Ecco “Mitografie ” il libro di Giuseppe Vetromile, Aldo Ferraris, Vincenzo Di Maro, Paola Casulli (Kairòs Edizioni, collana “Le parole della Sibla”, € 10,00, pp.116) che sar  presentato venerd 30 marzo, alle ore 18.00, alla Feltrinelli di via T. d’Aquino, 70 . L’evento è curato da Monica Florio. Coordinatore, Maurizio Sibilio.
Il mito avvince e strazia. Oggi come ieri è la sfida di piantare l’albero nel cuore dell’universo. Sperando che metta radici, e dia pace e ristoro all’esistere, che, dopotutto, è quello che più desideriamo.
Oggi, come sempre, il Mito è la sfida di piantare l’albero nel cuore dell’universo. Sperando che metta radici, e dia pace e ristoro all’esistere, che, dopotutto, è quello che più desideriamo. Essere un puntino luminoso fra le stelle. La traccia nel buio di un razzo di salvataggio.

In foto, il teatro Mercadante