Ecco il bilancio finale del Festival dedicato a corti e video musicali  promosso al Pan (Palazzo delle arti Napoli, dal 23 al 25 novembre 2017) dall’associazione TempoLibero, dopo le pagine giornaliere del diario firmato dall’ideatore Gianmarco Caccese, detto Giammy. Una rassegna che promette di crescere sempre  più. In bocca al lupo al suo capitano. E arrivederci al prossimo anno.

Accade sempre così: mesi e mesi di preparazione e poi il festival vero e proprio vola via in un attimo. Sono stati giorni molto intensi, com’è facile immaginare, ma altrettanto intensa è stata l’emozione che ho provato durante l’ultima giornata dei G Awards 2017.
Abbiamo cominciato la terza e ultima giornata con le proiezioni dei video musicali in concorso e sono orgoglioso di annunciare la presenza di un pubblico interessato ed esperto, come accaduto per le prime due giornate.
Dopo la fine delle proiezioni, il caos più totale. Dopo un pranzo veloce, sono iniziate le prove al Pan per la cerimonia di premiazione, dapprima con le giammette per provare l’originale coreografia ideata da mia sorella Alice; poi è arrivata la madrina di quest’anno Monica Sarnelli per definire le ultime accortenze sulla nostra conduzione in coppia. Durante le prove ci hanno raggiunto gli amici di Radioselfie, radio ufficiale del festival, per intervistare i protagonisti di quest’edizione.
In perfetto orario è giunto il primo ospite, Claudio Gubitosi, che ha raccontato la storia di Giffoni e ha rivolto parole di stima per i G Awards. Graditissima anche la presenza di Claudia Thecrazycacke, youtuber napoletana che ha spiegato le difficoltà nel conciliare la sua passione per la cucina e la sua vita da ignegnere. Infine, ha raggiunto la serata l’attore Renato Paioli, il quale ha narrato gli inizi della sua carriera e i suoi progetti futuri. Dulcis in fundo, il nostro partner Gay Odin ha deliziato il pubblico con i suoi impareggiabili cioccolatini, che tentano anche i meno golosi.
Una cerimonia straordinaria per un’edizione clamorosa. Vorrei ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato ai G Awards 2017, la mia famiglia e gli amici, tutti i giurati, tutti i partner, gli ospiti, l’Associazione TempoLibero, Donatella Gallone con Sabrina Angione e tutti gli amici del Mondodisuk, che quest’anno mi ha concesso libero sfogo su queste pagine. GRAZIE…alla prossima.
                                                                                                                    Giammy

 Ecco i vincitori G Awards 2017

Miglior editing: Antoine le Bihen – Gorilla
Premio Giuria Popolare: Big boom
Miglior attrice: Olivia Delcán – El vestito
Miglior attore: Jorge Clemente – Dos segundos de silencio
Miglior sceneggiatura: Tibo Pinsard – Gorilla
Miglior corto kids – Big boom
Miglior corto ragazzi – From Hasakah with Love
Miglior video musicale – Never never
Miglior documentario – Altinha
Miglior regia – Tibo Pinsard – Gorilla
Miglior corto adulti – Gorilla
Nella foto in alto, l’ingresso del Pan (Palazzo arti Napoli, via dei Mille 60),  dove si è svolto l’evento promosso dall’associazione TempoLibero

 

DIARIO3/G Awards dà la parola all’ambiente in attesa della premiazione finale
Il secondo round è andato, manca solo la giornata finaleVenerdì 24 novembre è stata una giornata, come previsto, piena di eventi e impegni. Abbiamo iniziato subito alle 10.30 con le proiezione dedicate ai ragazzi e per l’occasione sono arrivati in sala gli studenti dei licei Palizzi e Pagano di Napoli. A seguire il tanto atteso incontro con Claudio Di Biagio, idolo del web, che ha si è raccontato davanti al pubblico incuriosito d appassionato la sua carriera. Non è mancato, inoltre, il momento di presentare il suo nuovo libri, “Si stava meglio”.

Anche nel pomeriggio c’è stato doppio appuntamento. Alle 15.30 abbiamo proiettato i cortometraggi per la sezione dedicata al pubblico adulto del festival. Alle 16.30 abbiamo dato il via alla terza edizione del Premio Ambiente. Il vicesindaco del Comune di Napoli Raffaele del Giudice ha introdotto la terza edizione di questo evento, accennando alla situazione ambientale della Campania.
A dare manforte al vicesindaco due artisti, la fotografa Federica Ariemma e l’artista Vincenzo Aulitto, che hanno entrambi contribuito alla riuscita dell’incontro con il loro speciale apporto. Quest’ultimo, tra l’altro, è stato anche premiato per il docu-film “OrtArte: Consonanze” che lo vede protagonista.
Dopo due giornate piene di impegni siamo pronti per l’atto finale, con le ultime proiezioni e la tanto attesa cerimonia di premiazione, condotta da Monica Sarnelli e con ospiti Claudio Gubitiosi, Claudia Thecrazycake e Renato Paioli. Amici del mondodisuk, ci “leggiamo” lunedì su queste pagine per il bilancio finale sui G Awards 2017.

                                                                                                       Giammy

DIARIO2/G Awards: i bambini votano il loro corto preferito
Bentrovati, lettori del mondodisuk. La prima giornata dei G Awards – giovedì 23 novembre – è andata. Ed è andata col botto! Abbiamo iniziato con la mattinata dedicata ai sei cortometraggi per bambini. Il giovane pubblico si è rivelato molto interessato ai film in gara e si è comportato come una perfetta giuria.
Difatti, alla fine delle proiezioni, i bambini hanno votato per scegliere il loro corto preferito tra quelli presentati. Di pomeriggio, abbiamo proiettato i documentari in gara e anche in questo caso il pubblico della sala ha apprezzato la qualità del concorso, intervenenedo in modo appropriato e competente. Tanti gli amici arrivati – tra cui la mia migliore amica Marisa -, ma anche tanti gli appassionati di cortometraggi per questa prima giornata del festival.
E ora eccoci qui, pronti per continuare anche quest’avventura dei G Awards 2017. Ci vediamo (anzi, “leggiamo”) su queste pagine domani.
                                                                                       Giammy
DIARIO1/Comincia la navigazione al Pan tra cortometraggi e video musicali
 Ci siamo. È arrivato anche quest’anno l’inizio dei G Awards.
Sesto festival internazionale del cortometraggio…ebbene sì, siamo arrivati alla sesta edizione e come ogni anno sono carico al punto giusto, ma l’ansia inizia a fare sentire.
Quest’anno i G Awards si tengono al Pan di Napoli (in via dei Mille 60) da giovedì 23 a sabato 25 novembre e sono onorato di poter collaborare per questa edizione con ilmondodisuk, che ha sempre seguito la manifestazione.
Il programma dell’edizione 2017 è fitto di eventi, a partire dalla prima giornata. Giovedì sarà  interamente dedicato alle proiezioni, con i bambini di mattina e i documentari di pomeriggio. Per quest’anno un venerdì boom: cortometraggio per ragazzi di mattina e a seguire un incontro con lo youtuber Claudio Di Biagio.
Nel pomeriggio continuano le proiezioni dei cortometraggi e torna per il terzo anno il Premio Speciale Ambiente. Nell’ultima giornata del festival, sabato 25, la mattina sarà occupata dalla maratona dei video musicali in gara. Alle 17 comincia la Cerimonia di Premiazione, con Monica Sarnelli madrina e ospiti Claudio Gubitosi, Claudia Thecrazycacke e Renato Paioli.
Che dire? I G Awards 2017 si presentano bene… ma gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo. Vi aspettiamo in tantissimi. Non dimenticate di seguirmi su queste pagine per scoprire come procede la mia avventura.
                                                                                          Giammy