Alla Galleria Toledo c’è Molière immaginario. Fino al 14 febbraio. Lo spettacolo è di Ivan Bellavista che sale in scena con Sandra Conti e Matteo Di Girolamo. Il trucco e assistenza sono curati da Marianna Camillòdisegno, le luci da Mattia Vigo, le foto scattate da Martina Santoro. Video audio engineer, Luca Bellavista.
Che cosa avrebbe pensato Molière di quasta pièce? Probabilmente si sarebbe fidato di questo pestifero terzetto, che, solidale con il punto di vista dello spettatore, naviga attraverso il “Don Giovanni”, scompaginandone trama e personaggi, per rimandarci invece a un’idea di attorialit  forte e consapevole, legata a filo stretto con l’elaborazione registica (che in questo caso è davvero frutto di creazione collettiva), cos da regalare al pubblico un frammento di teatro nella sua miglior accezione.
Ivan Bellavista, da buon figliolo degenere e con la complicit  per nulla innocente di Sandra Conti e Matteo Di Girolamo, rivisita l’opera del geniale autore francese, attraverso lo scardinamento programmatico e lo stravolgimento di ogni prevedibile collocazione, per il massimo divertimento di tutti, compagnia compresa.

Reduce dal grande successo in tutta Italia di “Fratto_X” e di “Anelante” di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, dopo quattro anni dallo spettacolo “Gastone”, Bellavista torna con un clamoroso successo di pubblico
e critica ottenuto nella stagione 2014/2015 del Teatro dell’Orologio di Roma. Don Giovanni non respira più nell’ambientazione antica, ma viene gettato in pasto a un talk-show televisivo. Cos il mito viene dissacrato.

Il servo Sganarello, tramutato in presentatore, interroga Don Giovanni che, da padrone, è diventato l’ospite d’eccezione.
Donna Elvira non è più la casta fanciulla redarguita dall’affascinante tentatore si trasforma in una vittima dei media ed essa stessa si fa carnefice del mito. I personaggi classici vengono continuamente traditi, i bei costumi sfarzosi messi nell’armadio ed ecco che emergono le persone, i tre brillanti interpreti, autoironici e pronti a mettere in discussione l’idea stessa di teatro. Un sogno-incubo teatrale, un insonne funerale dei personaggi immortali creati da Molière. Un gioco fatto di rimandi inconsapevoli e divertiti nel loro grottesco scivolare nel “gi  visto”.

Galleria Toledo teatro stabile d’innovazione
via Concezione a Montecalvario, 34 80134 Napoli
linea 1 M / stazione Toledo / uscita Montecalvario
orario spettacoli dal marted al sabato ore 20.30 / domenica ore 18
biglietti dal marted al venerd intero 15 euro / ridotto 12 euro (per convenzionati e over 65) / giovani under 26 10 euro sabato e domenica intero 20 euro / ridotto 15 euro promozione per gruppi (minimo 5 persone) 10 euro

Per saperne di più

+39 081425037

galleria.toledo@iol.it
www.facebook.com/GalleriaToledo/?fref=ts

Nella foto, Ivan Bellavista, Sandra Conti, Matteo Di Girolamo